Progetto dell’ospedale unico, confermati fondi per 200 milioni

Il Consiglio Regionale Lombardo ha stanziato 350 milioni di euro per l'edilizia sanitaria, di cui 200 per l'ospedale unico di Busto Arsizio-Gallarate. Il Comitato per il diritto alla salute del Varesotto è contrario e propone di investire sui presidi esistenti.

Progetto dell’ospedale unico, confermati fondi per 200 milioni
Progetto dell’ospedale unico, confermati fondi per 200 milioni

Il consiglio regionale lombardo ha approvato prima di Natale il bilancio di previsione per il triennio 2024,2025, 2026, nel documento sono stanziati 350 milioni di euro per l’edilizia sanitaria, di questi 200 milioni confermati per il progetto dell’ospedale unico di Busto Arsizio – Gallarate che sarà realizzato nel rione bustese di Beata Giuliana. Nel mese di ottobre scorso il passo atteso, la firma in Regione dell’accordo di programma tra gli enti coinvolti, Regione, Provincia di Varese, Comune di Busto Arsizio, Comune di Gallarate, Azienda Socio-Sanitaria Territoriale (ASST) della Valle Olona e Agenzia di Tutela della Salute (ATS) dell’Insubria. Un’opera da 440 milioni complessivi, più 11 milioni per le infrastrutture di collegamento sul territorio. I lavori dovrebbero cominciare entro dicembre 2025 con apertura del nuovo polo sanitario entro il 2029. Un progetto contro il quale ribadisce la sua contrarietà il Comitato per il diritto alla salute del Varesotto, "Continuiamo la nostra mobilitazione – spiega Cinzia Colombo, esponente del Comitato – stiamo conducendo ulteriori approfondimenti sul progetto e sulle procedure, noi riteniamo necessario investire sui presidi sanitari esistenti anziché realizzare l’ospedale unico che comporterà anche il sacrificio di una vasta area verde e boschiva". Colombo fa rilevare "il rilancio e ammodernamento delle attuali strutture ospedaliere avrebbero un costo di 283.576.580,00 €, a fronte di 412.620.713,00 € per la chiusura di Gallarate e l’ampliamento dell’ospedale di Busto Arsizio, e di 440.016.065,00 € per il nuovo ospedale unico a Beata Giuliana, quindi noi siamo a favore del rilancio e l’ammodernamento delle attuali strutture ospedaliere di Busto Arsizio e Gallarate e della conservazione delle aree verdi". E ancora Cinzia Colombo: "ci sono i pronto soccorso dei due ospedali in affanno per l’aumento dei casi di influenza, cosa succederà quando sul territorio con l’ospedale unico ce ne sarà uno solo?". R.F.