Parabiago, bici rubata e danni al Comune: doppia denuncia per il 48enne

Era risultato positivo all’alcoltest con un valore 5 volte superiore al tasso alcolemico consentito. Due giorni dopo ha deciso di peggiorare la sua situazione

La Polizia locale di Parabiago ha denunciato l'uomo

La Polizia locale di Parabiago ha denunciato l'uomo

Parabiago (Milano), 30 marzo 2024 - Ubriaco positivo all’alcoltest con un valore 5 volte superiore al tasso alcolemico consentito) e alla guida di una bicicletta rubata è stato in prima battuta identificato e denunciato dalla Polizia Locale: a distanza pochi giorni lo stesso soggetto ha però deciso di peggiorare la sua situazione e ha divelto e rubato la pulsantiera di ingresso del Comune di Parabiago, guadagnandosi così una nuova denuncia. Tutto ha avuto inizio nei giorni scorsi, quando gli operatori del Comando della Polizia Locale hanno individuato nei pressi della stazione ferroviaria un cittadino di Parabiago, 48 anni, alla guida di una bicicletta risultata, a valle dei controlli di rito, rubata. Il velocipede è stato, quindi recuperato e restituito tempestivamente al legittimo proprietario mentre l’uomo è stato fermato dalla Polizia Locale per evidente stato di ebbrezza e sottoposto in tempo reale all’alcoltest, che aveva poi confermato i sospetti degli operatori.

Il 48enne, infatti, era risultato positivo al test con un valore cinque volte superiore al tasso alcolemico consentito dal Codice della Strada: l’uomo era stato, quindi, deferito in stato di libertà per i reati di ricettazione (ai sensi dell’articolo 648 del Codice penale) ed ebbrezza grave (ai sensi dell’articolo 186 del codice della strada). Evidentemente seccato da quanto accaduto, nei giorni successivi lo stesso soggetto, ha divelto e rubato la pulsantiera di ingresso del Comune di Parabiago, collocata nei pressi dell’accesso riservato ai dipendenti. La Polizia Locale è dunque intervenuta anche in questo caso, denunciando nuovamente l’uomo, già conosciuto alle forze dell’ordine per reati commessi e disturbo della pacifica convivenza, fatti segnalati prontamente all’Autorità Giudiziaria.