Nuovo tempio del basket. Il palasport di Varese dalla carta all’azione: "Sarà il nostro futuro"

Capienza allargata, il progetto presentato ai tifosi durante un’amichevole .

Nuovo tempio del basket. Il palasport di Varese dalla carta all’azione: "Sarà il nostro futuro"

Nuovo tempio del basket. Il palasport di Varese dalla carta all’azione: "Sarà il nostro futuro"

La macchina dei lavori è già partita e proseguirà nei prossimi mesi per dare un nuovo volto al tempio del basket varesino. Interventi che si svolgeranno nel corso della stagione agonistica, senza limitazioni all’utilizzo della struttura, che potrà regolarmente ospitare le partite interne della Openjobmetis Varese. Il progetto di riqualificazione del Palazzetto di Masnago passa dalla carta all’azione, e in occasione della prima uscita casalinga dei biancorossi è stato presentato ufficialmente ai tifosi nell’intervallo con un video proiettato sul "cubotto". 54 secondi di clip che sintetizzano gli obiettivi delle opere che saranno realizzate in quello che, come recita lo slogan alla fine del filmato, sarà il nuovo tempio del basket di Varese. Innanzitutto il Palasport rinnovato potrà contare su una capienza allargata, aspetto non secondario visti i 12 sold out consecutivi della scorsa stagione. Quindi si punterà sull’efficienza energetica dell’impianto, che sarà accessibile a tutti. Ci saranno nuovi spazi bar e ristorante e soprattutto nascerà il Museo del basket lombardo. Alla presentazione del progetto era presente Attilio Fontana, presidente di Regione Lombardia, che sostiene economicamente i lavori. Il suo è un volto di casa a Masnago. "Sono tifoso dal 1967 - ha esordito - questo progetto è bellissimo. Il palazzetto sarà il nostro futuro e il museo racchiuderà la nostra storia fatta di tifo, partecipazione e passione". A fare gli auguri di buon campionato alla squadra il sindaco Davide Galimberti, che ha parlato di un intervento atteso dai tifosi.

"In questo Palazzetto batte il cuore di Varese - ha detto - gli impianti fanno la differenza. La nostra squadra è ottima e il Palasport deve essere alla sua altezza". Toto Bulgheroni, presidente della Pallacanestro Varese, ha ringraziato la Regione per il finanziamento e il Comune per il progetto, ma anche l’amministratore delegato della società biancorossa Luis Scola per il percorso di crescita avviato da Varese. "La Pallacanestro Varese è di tutti ed è della città", ha sottolineato il presidente. E alla serata non è voluto mancare Ross Pelligra, l’investitore australiano che ha stretto un accordo per l’ingresso in società. La sua presenza può costituire dunque più di un indizio per la conclusione positiva dell’iter.

Lorenzo Crespi