Nerviano, svuota una cantina e si libera degli scarti nel bosco

La polizia locale ha rintracciato lo “sporcaccione”, un operaio che era stato pagato 50 euro per liberare il box di una donna residente a Cuggiono

I rifiuti gettati nel Parco del Roccolo

I rifiuti gettati nel Parco del Roccolo

Nerviano, 27 febbraio 2024 –  Una pattuglia di agenti della polizia locale di Nerviano si è recata in una strada sterrata laterale alla strada provinciale 109 all’interno del Parco del Roccolo, dopo la segnalazione di alcuni passanti che avevano avvistato una sorta di discarica abusiva. Per terra hanno trovato un’enorme quantità di rifiuti: una bicicletta, giocattoli, vestiti, parti di mobile e altri suppellettili. Come se qualcuno avesse ripulito un’abitazione e si fosse liberato così degli scarti. 

Sono state avviate indagini, condotte anche visionando le immagini delle telecamere di sorveglianza. Si è risaliti così alla proprietaria delle masserizie: una signora residente nel comune di Cuggiono. Identificata e convocata negli uffici del Comando unico di Polizia locale, la donna ha spiegato di aver affidato a uno “svuota cantine” la liberazione di un box di sua proprietà a Magenta, pagando 50 euro.

La donna ha fornito il numero di telefono dell'operaio, proprietario di un autocarro. La relativa targa è risultata essere transitata a Nerviano il giorno dello scarico del materiale. L'uomo è stato convocato in comando e, messo alle strette, ha ammesso le sue responsabilità. È stato denunciato con l'accusa di abbandono incontrollato di rifiuti. L’area è stata ripulita dallo stesso svuota cantine, a sue spese.