CHRISTIAN SORMANI
Cronaca

Nerviano, coriste morte in incidente: a processo il pirata della strada

Il 25enne nigeriano, ubriaco e senza patente, è chiamato a rispondere di omicidio stradale per la morte di Gabriella Andreasi e Daniela Cassina. Udienza preliminare a settembre

Gabriella Andreasi e Daniela Cassina
Gabriella Andreasi e Daniela Cassina

Nerviano, 22 luglio 2023 – Sarà rinviato a giudizio il 25enne nigeriano che lo scorso ottobre aveva tamponato e ucciso Gabriella Andreasi, 63enne di Cerro Maggiore, e Daniela Cassina, 48enne di Busto Garolfo, moglie dell’ex sindaco di Nerviano Massimo Cozzi. La procura di Novara ha chiesto il rinvio a giudizio per il pirata della strada che nella notte tra sabato 8 e domenica 9 ottobre a Trecate aveva tamponato con violenza l’auto su cui viaggiavano quattro componenti del coro gospel di Nerviano, due delle quali sono morte sul colpo. Il 25enne sarà chiamato a rispondere di omicidio stradale, omissione di soccorso, guida senza patente e sotto l’effetto di sostanze alcoliche. L’udienza preliminare è stata fissata per settembre.

Il tamponamento nella notte

Quella notte le due donne stavano tornando da un festival gospel a bordo di una Fiat Panda, quando la loro vettura è stata tamponata dall’auto guidata dal 25enne. Erano cantanti nel coro Let’s Gospel di Nerviano, andate a Novara per partecipare a una serata del Gospel Festival al Teatro Coccia. Le due donne, sedute sul sedile posteriore, erano decedute, mentre gli altri due occupanti della Panda erano rimasti feriti.

La fuga nei campi

Subito dopo l’incidente il nigeriano era fuggito nei campi circostanti ma era stato inseguito e catturato dai carabinieri. La morte delle due donne aveva creato non poco scalpore a Cerro e Nerviano, dove le due coriste erano molto conosciute. Daniela Cassina, brianzola di origine, viveva con il marito, ex sindaco di Nerviano a Busto Garolfo.