Il ricatto con le foto a luci rosse. All’incontro ci sono i carabinieri. Estorsore arrestato, lei denunciata

La vittima aveva avuto una relazione extraconiugale con la donna e il nuovo compagno minacciava di rivelarla

"Ho foto e video con la tua amante: dammi 500 euro o mando il materiale a tua moglie". Con questa minaccia, supportata da materiale effettivamente pronto per essere inviato, un uomo di Novate Milanese ha provato a estorcere denaro a un residente del Varesotto. La vittima ha però deciso di ribellarsi al ricatto e denunciarlo ai carabinieri: tutto si è risolto lunedì con l’arresto del colpevole.

Tutto ha avuto inizio tempo fa, quando l’estorsore, un 35enne incensurato, ha iniziato a fare le sue richieste alla vittima 42enne. La minaccia era chiara: inviare alla moglie le immagini che avrebbero provato la relazione con la donna, al momento compagna dell’estorsore stesso.

Il novatese e ha prima chiesto mille euro in cambio del suo silenzio, per poi abbassare la sua pretesa a 500 euro. La vittima non si è però piegata al compromesso e ha avvisato i carabinieri. Le indagini dei militari hanno permesso di raccogliere le prove delle minacce e delle richieste di denaro. Così, fingendo di aver trovato un accordo, è stato fissato un incontro per lo scambio di denaro, che sarebbe dovuto avvenire nel parcheggio di un noto esercizio commerciale di Cerro Maggiore. Quando i due, lunedì, si sono incontrati, sono intervenuti i carabinieri che hanno arrestato l’uomo che si era presentato all’appuntamento per ricevere il denaro.

Il 35enne è stato arrestato con l’accusa di estorsione e condotto al carcere di Busto Arsizio. La compagna dell’uomo, nonché precedente amante del ricattato, perfettamente a conoscenza della richiesta di denaro, è stata denunciata per concorso in estorsione.