Il matrimonio con il Sol Levante. Milano-Cortina, Giappone a Varese: "Una collaborazione oltre i Giochi"

La formazione di pattinaggio artistico si preparerà al Palaghiaccio. La Camera di Commercio: occasione unica

Il matrimonio con il Sol Levante. Milano-Cortina, Giappone a Varese: "Una collaborazione oltre i Giochi"

Il matrimonio con il Sol Levante. Milano-Cortina, Giappone a Varese: "Una collaborazione oltre i Giochi"

Il Giappone ha scelto Varese in vista delle Olimpiadi invernali di Milano-Cortina 2026. La nazionale di pattinaggio artistico nipponica farà base al Palaghiaccio per il ritiro preolimpico tra due anni. Ma ci sarà un assaggio già quest’estate, con un periodo di allenamenti ad agosto che comprenderà anche un "Ice gala". L’intesa tra Varese e il Paese del Sol Levante è stata suggellata da una visita ufficiale che si è svolta ieri con una giornata di sopralluoghi che si è conclusa in serata con un incontro di networking alle Ville Ponti. Presenti una delegazione del Comitato olimpico giapponese e il console generale del Giappone in Italia Toshiaki Kobayashi, accolti dal sottosegretario di Regione Lombardia alle relazioni internazionali Raffaele Cattaneo insieme al presidente della Camera di Commercio Mauro Vitiello, il vicesindaco di Varese Ivana Perusin, rappresentanti della Provincia di Varese e operatori economici del territorio. "I Giochi rappresentano un’opportunità unica per porre le basi di una duratura collaborazione con il Giappone che può trovare nel nostro territorio un partner economico di valore anche grazie alla sua posizione strategica a pochi chilometri dall’aeroporto di Malpensa – ha evidenziato Vitiello – una collaborazione per investimenti, residenzialità e talenti". Il vicesindaco ha sottolineato che "Varese ha scelto di investire in infrastrutture efficienti e all’avanguardia come il palaghiaccio per ospitare i team dall’estero ed eventi internazionali". Il console Kobayashi ha espresso soddisfazione: "Il mio compito a Milano non è solo dare assistenza ai turisti giapponesi, ma anche promuovere i rapporti Giappone-Italia".