Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
10 feb 2022

Legnano, gara a cinque per la presidenza della Fondazione Palio

Chiusi i termini per la presentazione delle candidature: domani sera, in occasione del Comitato Palio, verrà comunicata la decisione del sindaco 

10 feb 2022
paolo girotti
Cronaca
Il sindaco Lorenzo Radice: sarà lui a scegliere il presidente della Fondazione Palio
Il sindaco Lorenzo Radice: sarà lui a scegliere il presidente della Fondazione Palio
Il sindaco Lorenzo Radice: sarà lui a scegliere il presidente della Fondazione Palio
Il sindaco Lorenzo Radice: sarà lui a scegliere il presidente della Fondazione Palio

Legnano (Milano), 10 febbraio 2022 - È tra cinque candidati che avverrà la scelta del presidente della Fondazione Palio, la nuova entità che sarà chiamata a gestire l'organizzazione e il futuro sviluppo della manifestazione più importante della città. Alla chiusura dei termini previsti al bando, infatti, in Comune sono appunto cinque i curricula presentati e la scelta definitiva, che compete al sindaco Lorenzo Radice, tra i nomi ancora oggi tenuti “coperti” di questa rosa ristretta verrà comunicato domani sera dopo la prevista riunione del Comitato Palio.

I candidati, al momento della presentazione della candidatura, dovevano essere in possesso dei requisiti previsti per le nomine dei rappresentanti del Comune in enti, aziende e istituzioni: la carica di componente del CdA è incompatibile con le cariche di membro del Comitato di Indirizzo, del Consiglio direttivo del Collegio dei Capitani e delle Contrade, del Consiglio dell’Associazione Famiglia Legnanese, oltre che di capitano, castellana, scudiero, gran dama e vice gran priore.

Come noto la Fondazione, della quale si discuteva ormai da anni, solo ora ha trovato forma come Ente del Terzo Settore (ETS), natura sociale che permette di acquisire personalità giuridica a condizioni certe e semplificate, di godere, in prospettiva, di un regime fiscale agevolato e di essere maggiormente attrattivi nei confronti di potenziali partner, grazie alle agevolazioni riservate ai donatori. Soci fondatori sono il Comune di Legnano, il Collegio dei Capitani e delle Contrade e l’Associazione Famiglia Legnanese: si tratterà di una fondazione di partecipazione, istituto che prevede il possibile ingresso di partecipanti, anche in un secondo momento, nella compagine fondativa.

Le otto contrade sono riconosciute come “partecipanti Istituzionali”, soggetti fondamentali del Palio. Organi della Fondazione sono il Comitato di indirizzo, il Consiglio di amministrazione, il Cavaliere del Carroccio, l’Organo di controllo e l’Organo di revisione, mentre il CdA sarà composto da cinque elementi e cioè il presidente che ora si sta selezionando, nominato dal sindaco, un membro nominato dal Collegio fra i suoi soci, uno dalla Famiglia Legnanese e due dal Comitato di indirizzo. Quest’ultimo sarà l’organo che garantirà la partecipazione di tutti i soggetti coinvolti e detterà le linee strategiche: il Cavaliere del Carroccio rivestirà ancora il ruolo di coordinatore del Palio e delle attività della Fondazione.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?