Ondata di furti nei negozi del Legnanese: danni ingenti pochi spiccioli

Ladri inquadrati dalla telecamere, in alcuni casi le vittime dei colpi hanno pubblicato le immagini sui propri social

Uno dei ladri inquadrati dalla telecamera
Uno dei ladri inquadrati dalla telecamera

San Vittore Olona (Milano) – Ladri scatenati nel legnanese. Dopo i danni alla Lindt di viale Cadorna a Legnano, dove ignoti sono entrati sfondando la porta blindata per poi portarsi via la cassa intera con pochi spiccioli, la scorsa notte è stata la volta di un negozio a San Vittore Olona.

Ladri in azione al civico 62 di corso Sempione dove è stata forzata la saracinesca di un esercizio commerciale. Anche in questo caso: molti danni, ma poca resa. Qualche moneta rubata e nulla più come spiega il proprietario, Marco Poretta: "Tentativo di furto presso il mio negozio in corso Sempione 62, qualcuno ha provato ad alzare la saracinesca. Spero non accada più".

Nella stessa sera visitate dai ladri altre tre attività commerciali. Il modus operandi è stato il medesimo: forzata la porta principale di ingresso e via pochi euro di moneta. In questo caso il ladro è stato inquadrato dalle telecamere: volto travisato da una sciarpa e un cappello indossato ma volto ben visibile. La proprietaria ha postato un fotogramma sui social: "Nel mio negozio, alle ore 3:50, questo ‘signore’ è entrato forzando la porta principale di ingresso che da sul Sempione e rubandomi i pochi euro di moneta che lascio nella cassettina sotto la cassa. Spero lo vediate bene. Il video completo è già a disposizione di chi di competenza".

Altro furto al ristorante “All’angolo della corte” dove è stato sfondato un triplo vetro antisfondamento, rubato il cassetto della cassa insieme ad alcuni alcolici. I ladri sono entrati in vari esercizi tra la notte di venerdì e sabato, stessa tecnica e stesso furto. In un fotogramma è stato inquadrato un soggetto che indossa una tuta Adidas rossa e scarpe Nike. "Se lo avete notate segnalatelo cortesemente ai carabinieri di Cerro. Stiamo indagando anche privatamente per prenderli" ha spiegato un commerciante.