Castano Primo, il centrosinistra si spacca: Landini perde un alleato

La lista "Progettando Castano Primo" si smarca ufficialmente dal candidato sindaco, attuale assessore della giunta Pignatiello

Giuseppe Pignatiello, attuale sindaco di Castano Primo

Giuseppe Pignatiello, attuale sindaco di Castano Primo

Castano Primo (Milano); 7 marzo 2024 - In vista del voto amministrativo si spacca il centrosinistra a Castano Primo. La lista "Progettando Castano Primo" si smarca ufficialmente dal candidato sindaco Alessandro Landini, assessore attuale della giunta guidata dal sindaco Giuseppe Pignatiello, e si presenta alle prossime elezioni con una propria lista e un proprio candidato.

Il logo della lista Progettando Castano Primo
Il logo della lista Progettando Castano Primo

“Vista l’impossibilità di ritrovare la strada segnata insieme, il gruppo non ha potuto fare altro che prendere atto di questa insanabile divergenza e ripartire proprio da quei principi inderogabili, primi fra tutti l’amore per Castano Primo e la voglia di mettersi al servizio dei suoi cittadini”.

"Per questo abbiamo deciso di presentare alle prossime elezioni amministrative la nostra lista: Insieme Progettando Castano. Una lista caratterizzata dalla grande esperienza maturata in dieci anni di amministrazione, forte competenza e uno spirito di gruppo incrollabile. Perché per noi Gruppo non è solo una parte del nostro nome, ma è il fondamento del nostro agire", spiegano.

La nuova lista sarà la quarta a correre per le amministrative ed avrà l'appoggio anche dell'attuale sindaco Giuseppe Pignatiello. Per ora in campo ci sono "Che bella Castano" che candida Landini, il centrodestra unito con Roberto Colombo e la lista AttivaMente di Federico Cerruto.