Mandello del Lario, sub milanese di 66 anni muore dopo l’immersione nel lago di Como: il malore, la risalita e la corsa disperata in ospedale

È accaduto questa mattina nelle acque del Moregallo, zona tristemente nota per tragedie di questo tipo: sarebbe precipitata da 40 a 70 metri di profondità

Vigili del fuoco nella zona del Moregallo

Vigili del fuoco nella zona del Moregallo

Mandello del Lario, 3 marzo 2024 – Una sub di 66 anni milanese è morta all’ospedale di Lecco. Si era immersa questa mattina verso le 10 nelle acque del lago antistanti il Moregallo, luogo da lei ben conosciuto, ma ha rischiato di non riemergere più.

Durante l’immersione, nella fase di risalita, avrebbe avuto un problema a causa del quale è precipitata verso il fondale, passando in pochi attimi da 40 a 70 metri di profondità. È riuscita però a mettere in atto le manovre di risalita, utilizzando il palloncino, che le hanno consentito di arrivare a riva.

Trasportata in elisoccorso
Trasportata in elisoccorso

Ma qui, i soccorritori l’hanno trovata in una condizione già molto compromessa. È stata trasportata in elisoccorso all’ospedale di Lecco, dove è deceduta poco dopo. Sono in corso verifiche per capire come sia avvenuto l’incidente.