DANIELE DESALVO
Cronaca

Riperta la nuova Lecco-Ballabio, era chiusa da 1 mese e 1 giorno: i lavori proseguono

Il raccordo per la Valsassina della Statale 36 è di nuovo percorribile in entrambe le direzioni

Riaperta la Lecco-Ballabio

Riaperta la Lecco-Ballabio

Lecco, 10 gennaio 2023 – La nuova Lecco-Ballabio è stata riaperta al traffico questa mattina. Era chiusa da un mese e un giorno, da quando, il 9 dicembre scorso, una grossa frana era crollata sulla strada, all'imbocco della galleria Giulia. Per ripristinare la circolazione, che è stata riattivata in entrambi i sensi di marcia, rocciatori e tecnici di Anas hanno lavorato senza sosta, anche durante le feste. Sono stati utilizzati pure droni per ispezionare il fronte del distacco e valutare dove effettuare i disaggi dei detriti ancora pericolanti.

E’ stata installata una barriera di protezione di piccole dimensioni sulla sommità del fronte cedimento, è stato realizzato un muro provvisorio in geoblocchi a protezione della sede stradale, è stato installato un sistema radar di monitoraggio interferometrico e infine è stata ripristinata la pavimentazione stradale e la segnaletica orizzontale e verticale di cantiere. I lavori non sono ancora terminati. Proseguiranno con l’installazione di una nuova barriera paramassi ad elevata capacità di assorbimento di energia. Successivamente i lavori continueranno al fine di sistemare definitivamente il versante e realizzare un argine in “terra armata” a protezione della carreggiata stradale.

L’importo lordo dei lavori è pari a circa 2,9 milioni di euro. Per consentire di svolgere i lavori in sicurezza, è stato istituito un restringimento simmetrico della carreggiata in prossimità del cantiere, con le limitazioni previste per i cantieri stradali, cioè a 30 chilometri all'ora. Inoltre per le prossime due settimane la nuova Lecco-Ballabio resterà chiusa di sera e di notte, dalle 22 alle 5. Il vicepremier e ministro delle Infrastrutture Matteo Salvini ha effettuato un sopralluogo poco dopo la riapertura della strada, come lo aveva già svolto all'antivigilia di Natale per valutare l'andamento dei lavori.