DANIELE DE SALVO
Cronaca

Frana di Varenna, per i pendolari servirebbero 25 bus. Reperirli? Un’impresa

Domani nuovo vertice in prefettura: si spera di avere qualche elemento concreto in più sui tempi di riapertura della strada. I geologi intanto proseguono le verifiche sul fronte del dissesto

Varenna (Lecco), 23 maggio 2023 – Il calvario di pendolari e turisti prosegue. Anche oggi si registrano problemi con i bus navetta che dovrebbero sostituire i treni della tratta ferroviaria Lecco–Colico, interrotta dalla frana che venerdì mattina si è staccata a Fiumelatte di Varenna.

Mancano pullman sufficienti per tutti i viaggiatori, che sono migliaia. Non si riescono proprio a trovare: scarseggiano pure gli autisti. Si stima che servano minimo 25 bus per tamponare la situazione, ma non è facile reperirli. Rispetto a ieri è tuttavia almeno migliorato il servizio di accoglienza nelle stazioni intermedie per accompagnare e indirizzare i passeggeri che si spostano via lago, utilizzando i battelli della Navigazione.

Proseguono intanto i sopralluoghi dei geologi per valutare il fronte del dissesto. I tecnici di Rfi invece sono già al lavoro per cominciare i lavori propedeutici per ripristinare quanto prima il collegamento ferroviario interrotto. Domani, mercoledì 24 maggio, è previsto un nuovo vertice in prefettura.

Dovrebbe probabilmente emergere qualche elemento concreto in più sulle tempistiche di massima per mettere in sicurezza tutta l'area. Al momento tuttavia la luce in fondo al tunnel del disastro non si vede ancora e risulta molto lontana.