Lotteria degli scontrini (Ansa)
Lotteria degli scontrini (Ansa)

Roma, 9 giugno 2021 - Doppia estrazione e doppio premi oper la lotteria degli scontrini. Domani prima estrazione settimanale che si accompagna con quella mensile che ha già debuttato tre mesi fa e che finora ha distribuito 3 milioni di euro.

 

I premi

In palio per ogni appuntamento settimanale - a cui parteciperanno tutti gli scontrini trasmessi e registrati dal sistema lotteria dal lunedì alla domenica della settimana precedente - ci saranno 15 premi da 25mila euro ciascuno. A questi  domani si aggiungeranno i 10 premi da 100mila euro previsti per i vincitori dell'estrazione mensile. Con l'estrazione settimanale verranno assegnate anche  25 vincite "extra", ognuna da 10mila euro.

Non solo i consumatori  ma anche gli esercenti saranno  premiati con  10 vincite da 20 mila euro ciascuno per l'estrazione mensile e 15 da 5mila euro ognuna per quella settimanale. I premi "bonus" saranno 25 da 2mila euro.

Come riscuotere le vincite

Le vincite verranno comunicate tramite Pec o tramite raccomandata. I vincitori avranno poi tre mesi di tempo dalla comunicazione della vincita per reclamare il premio presso l’ufficio dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli competente in base alla propria residenza o al proprio domicilio fiscale. Il premio arriverà tramite bonifico bancario o postale e non è soggetto a tassazione.

Come partecipare

Alla Lotteria possono partecipare tutti i maggiorenni residenti in Italia che sono in grado di mostrare all’esercente il codice lotteria – da richiedere sul portale dedicato - al momento di ogni acquisto cashless. Per ogni scontrino elettronico emesso, vengono distribuiti i biglietti virtuali: a ogni euro speso corrisponde un tagliando, fino a un massimo di 1.000 per ogni scontrino.

Gli "scontrini" non validi

Alla lotteria non partecipano gli acquisti effettuati in contanti, quelli inferiori a un euro, gli acquisti online, quelli per i quali si emette fattura e quelli per i quali il cliente utilizza il proprio codice fiscale o la tessera sanitaria per la detrazione o la deduzione fiscale.