PAOLA ROBERTA ARENSI
Cronaca

Sant’Angelo, incendio capannone. Arpa "Nessun problema per l'ambiente". Resta incognita su fibre di amianto

I tecnici hanno eseguito un sopralluogo con strumentazione a risposta immediata. Ma per verificare l’eventuale presenza di residui di amianto presenti nel tetto, crollato a terra, bisognerà attendere le verifiche di Ats

Sant’Angelo Lodigiano (Lodi), 31 agosto 2023 – Capannone divorato dalle fiamme, l’Agenzia regionale per l’ambiente rassicura “nessun danno ambientale”.

Arpa è stata attivata, dai Vigili del fuoco del comando provinciale di Lodi, poco prima della mezzanotte di mercoledì 30 agosto. La squadra emergenze è intervenuta a Sant’Angelo Lodigiano, per un vasto incendio sviluppatosi alle 22.30 circa in un capannone di via Forlani, zona Mulino. “All’interno c’erano macchinari utilizzati per stampare” spiega Arpa.

All’arrivo dei tecnici, intorno alla una, il rogo era stato sostanzialmente domato e la colonna di fumo che si era innalzata nel cielo, nelle prime fasi dell’evento, si era pressoché esaurita.

Incendio di materiale plastico

“Dalle verifiche effettuate con strumentazione a risposta immediata, non sono emerse criticità significative, dal punto di vista ambientale e vista l’assenza di fumo, non è stato necessario installare un campionatore per il monitoraggio continuo dei microinquinanti - precisa ancora Arpa -. I tecnici hanno inoltre verificato il corretto smaltimento delle acque di spegnimento, che sono rimaste contenute all’interno dell’area, scongiurando un possibile coinvolgimento del vicino Lambro Meridionale”. Le operazioni di raffreddamento dei focolai e di messa in sicurezza del sito sono proseguite nella mattinata da parte dei pompieri. “L’incendio ha interessato un immobile al cui interno veniva svolta attività di stampaggio di materiale plastico”.

Crollo del tetto in fibro-cemento

"La struttura ha subito gravi danni, compreso il crollo della copertura in fibro-cemento  - prosegue Arpa -. La verifica sull’assenza di fibre di amianto dalle lastre coinvolte sarà a cura dell’Agenzia di tutela della salute, per competenza. L’intervento dei tecnici Arpa è terminato alle ore 2.45 circa ed è stato deciso un ulteriore sopralluogo per verificare lo stato dei luoghi post evento”.

Intanto, dopo le verifiche del caso, i carabinieri hanno confermato si sia trattato di un incendio di natura accidentale partito da materiale presente in magazzino.