Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
16 apr 2022

Bollettino Covid Lombardia, 8.598 contagi e 34 decessi 16 aprile

In Italia sono 63.815 i nuovi casi, il tasso di positività scende dal 15,5% al 15,1%, i morti sono 133

16 apr 2022

Vigilia di Pasqua 2022 caratterizzata dall'allentamento delle regole Covid rispetto agli ultimi due anni. Cresce però, nel contempo, la soglia di attenzione come sottolineano gli esperti: "Il virtus non va in vacanza", ha detto il direttore generale Prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza. Nell'ultima settimana, peraltro, la percentuale di reinfezioni sul totale dei casi è cresciuta, in Italia: 4,4%, contro il 4,1% della scorsa settimana. Riflettori puntati sui dati di oggi: in Italia sono 63.815 i nuovi casi di 
Covid nelle ultime 24 ore
, contro i 61.555 di ieri e, soprattutto, i 63.992 di sabato scorso: una situazione di totale stabilità. I tamponi processati sono 422.482 (ieri 397.482) con un tasso di positività che scende dal 15,5% al 15,1%. I decessi sono 133, come ieri: le vittime totali dall'inizio dell'epidemia salgono cosi' a 161.602. Ancora in calo i ricoveri: le terapie intensive sono 8 in meno (ieri -1), con 39 ingressi del giorno, e scendono a 411 totali, mentre i ricoveri ordinari sono 102 in meno (ieri -95), 9.878 in tutto. E' quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute. La Lombardia è ancora la regione con più casi: 8.598.

La situazione nelle regioni / PDF

Bollettino Covid Lombardia

Sono 8.598 i nuovi casi di Covid oggi in Lombardia, a fronte di 67.713 tamponi effettuati, con un tasso di positività del 12,7%. Nelle ultime 24 ore sono morte 34 persone, per un totale di 39.597 decessi nella regione da inizio pandemia. In terapia intensiva sono ricoverate 35 persone, 2 meno di ieri. Cresce leggermente, invece, il numero dei pazienti nei reparti Covid ordinari: sono oggi 1.126, 8 più di 24 ore fa.  In provincia di Milano i nuovi casi sono 2.940. Segue Brescia con 1.033. Incremento di contagi a tre cifre nelle altre province lombarde: Varese +821, Monza e Brianza +811, Bergamo +570, Como +528, Pavia +430, Mantova +401, Lecco +292, Cremona +265, Sondrio +150 e Lodi +148.

I dati di oggi
I dati di oggi

Sono 4.988 le quarte dosi del vaccino contro il Covid somministrate tra ieri e oggi in Lombardia, di cui 4.428 agli over 80. Lo rende noto l'assessorato al Welfare. Dal 12 a 15 aprile sono state effettuate invece 17.482 prenotazioni per il secondo booster, di cui 16.728 per over 80. Ieri erano 8.098 i nuovi positivi al Covid-19 in Lombardia, il 13,9% dei 58mila tamponi processati nelle ultime 24 ore. 23 i decessi, 39.563 da inizio pandemia. Era calato dei pazienti in ospedale: uno in meno in terapia intensiva (37 letti), e sette in meno nei reparti (1.118 persone). Tra le province Milano contava 2.635 nuovi casi di cui 1.180 a Milano città. A seguire: Brescia: 1.018; Monza e Brianza: 782; Varese: 699; Como: 565; Bergamo: 506; Pavia: 439; Mantova: 369; Lecco: 321; Cremona: 260; Lodi e Sondrio 132. 

Aumentano le province in cui sale l'incidenza

Le analisi del matematico Giovanni Sebastiani indicano un aumento delle province nelle quali cresce l'incidenza. Secondo lo studioso dell'Istituto per le Applicazioni del Calcolo 'M.Piconè, del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr), scendono invece a livello nazionale le curve di ricoveri e decessi. Le principali province coinvolte con l'aumento percentuale dell'incidenza negli ultimi 7 giorni rispetto ai 7 precedenti e il valore dell'incidenza negli ultimi 7 giorni per 100,000 abitanti: Biella (22%, 460), Vercelli (21%, 480), Sondrio (20%, 460), Belluno (19%, 800).

Nuovo studio su Omicron 2

"Omicron BA.2", sottovariante di Sars-CoV-2 oggi dominante nel mondo, "è mortale quanto le varianti precedenti quando le infezioni si verificano negli anziani non vaccinati". Lo sottolinea il cardiologo e scienziato americano Eric Topol, direttore e fondatore dello Scripps Research Translational Institute, docente di Medicina molecolare, sulla base di uno studio condotto a Hong Kong e pubblicato sulla piattaforma pre-print 'MedRxiv'.

Costa: "Quarta dose raccomandata per gli over 80"

"Siamo appena partiti con la quarta dose del vaccino anti-Covid agli ultra 80enni, agli ospiti delle Rsa o agli over 60 con elevata fragilità. La mia è una raccomandazione, perché in queste categorie le evidenze scientifiche ci dicono che c'è un calo della protezione ed è bene proteggerli vista la circolazione del virus". Lo ha sottolineato il sottosegretario alla Salute Andrea Costa.

 

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?