PIER GIORGIO RUGGERI
Cronaca

Linea Cremona-Mantova: “Rischio treni sospesi con i lavori per il raddoppio”

L’allarme della Filt-Cgil sui possibili disagi per i pendolari da novembre Ferrovie dello Stato: "Al momento non c’è ancora nulla di definito"

La stazione di Bozzolo potrebbe essere l’ultima fermata dei convogli L’intervento avrà una durata di tre anni

La stazione di Bozzolo potrebbe essere l’ultima fermata dei convogli L’intervento avrà una durata di tre anni

Addio, per un certo periodo di tempo, alla linea Cremona-Mantova e viceversa, segnatamente dalla stazione di Bozzolo. Lo dice Enzo Garaboldi, segretario provinciale Filt Cgil, ma non lo conferma Ferrovie dello Stato.

"A novembre partono i lavori di raddoppio della ferrovia – afferma Garaboldi – che da Mantova porta a Milano, attraverso Cremona. I lavori cominciano da Mantova e il primo tratto arriva fino a Bozzolo. In questo primo tratto si attraversano una decina di passaggi a livello e la ferrovia corre in fregio ai paesi. Quindi non c’è spazio per lavorare in sicurezza sul raddoppio dei binari e contemporaneamente mantenere la corsa dei treni".

Niente convoglio sulla tratta?

"Siamo convinti che da Cremona e Mantova sarà impossibile arrivare in treno: per Cremona ci si fermerà a Bozzolo, mentre da Mantova si arriverà fino al paese mantovano prima di trovare un treno su cui viaggiare".

Quindi si viaggerà in pullman? "Questo non è ancora stato stabilito dalle Ferrovie che devono risolvere il problema".

E per quanto riguarda gli altri tratti da Bozzolo a Milano?

"Qui la situazione è diversa perché dovrebbe esserci la possibilità di lavorare al raddoppio della linea senza fermare le corse dei treni. Anche se uno studio ufficiale ancora non c’è".

Quanto andrà avanti questa situazione di disagio?

"I lavori dureranno tre anni. È necessario non farsi trovare impreparati e cominciare a pensare al più presto a come ovviare ai disagi, immancabili, ai quali dovranno andare incontro le persone che utilizzano il treno. Abbiamo già avuto una dura lezione durante la pandemia, quando l’evento ci sorprese. Non ripetiamo lo stesso errore, adesso che i tempi sono certi".

Dalle Ferrovia si ostenta tranquillità. "I lavori – dicono dall’ufficio stampa – cominceranno solo il prossimo novembre e al momento non c’è ancora nulla di definito: è troppo presto". Le persone che quotidianamente utilizzano la linea Mantova-Cremona-Milano sono circa 1500. I lavori per il primo tratto, Mantova-Bozzolo, saranno aggiudicati nel mese di giugno.