PIER GIORGIO RUGGERI
Cronaca

Devastante rogo dal garage a Pianengo: palazzina inagibile, sei famiglie fuori casa

I vigili del fuoco stanno cercando di accertare le cause. Solo nelle prossime ore sarà possibile verificare la stabilità della casa su due piani

L’allarme è scattato intorno alla mezzanotte di domenica. Non si esclude che le fiamme siano partite da una delle due auto parcheggiate nel garage seminterrato

L’allarme è scattato intorno alla mezzanotte di domenica. Non si esclude che le fiamme siano partite da una delle due auto parcheggiate nel garage seminterrato

Pianengo (Cremona) – Sei famiglie evacuate che hanno dovuto cercare ospitalità per la notte. È il bilancio dell’incendio scoppiato a mezzanotte di ieri a Pianengo, in via Cimitero 61, in un garage che sta al piano interrato di una palazzina di due piani dove abitano sei famiglie e sono ospitati otto richiedenti asilo dalla Caritas diocesana di Crema. Una di queste famiglie era assente perché in ferie, ma le altre cinque, per un totale di 18 persone, sono state fatte uscire da casa all’arrivo dei vigili del fuoco e hanno dovuto riparare presso parenti e amici. L’incendio è scoppiato nel garage comune che sta alla base del caseggiato. In breve le fiamme hanno avvolto due auto e le masserizie presenti.

Qualche passante ha notato le fiamme e ha avvertito i vigili del fuoco che sono arrivati in breve. Arduo il lavoro dei pompieri, il garage è sottostante al caseggiato e le fiamme erano molto alte. Subito sono state fatte uscire tutte le persone che abitano la palazzina e in breve sono state trasferite in alloggi provvisori. All’interno del caseggiato c’erano anche otto ragazzi richiedenti asilo che sono stati trasferiti presso la Caritas o in albergo, mentre le altre cinque famiglie hanno trovato autonomamente sistemazione per i prossimi giorni. Per avere ragione delle fiamme i vigili del fuoco hanno lavorato fino alle 4.30. "Ho emesso un’ordinanza di sgombero – dice Roberto Barbaglio, sindaco del paese, prontamente accorso sul luogo dell’incendio – e attendiamo il sopralluogo dei tecnici che devono verificare lo stato del caseggiato".

I vigili del fuoco hanno reso noto che al momento è impossibile risalire alle cause dell’incendio, non se ne esclude alcuna. Domani sarà effettuato il sopralluogo per verificare lo stato del caseggiato e verificare l’origine dell’incendio. Tuttavia pare certo che il fuoco sia partito da una delle due vetture ospitate in garage e poi si sia rapidamente propagato all’altra auto e alle masserizie. Le fiamme hanno danneggiato anche il cassone superiore del garage e per questo motivo sarà necessario verificare la stabilità dello stesso prima di far rientrare le famiglie nei loro appartamenti.