Natale a Milano 2023: mercatini, mostre e piste sul ghiaccio. Cosa fare in città

Luminarie, concerti, bancarelle e shopping, l’arte a Palazzo Marino e nelle biblioteche degli 8 Municipi

Natale a Milano 2023

Natale a Milano 2023

Milano, 8 dicembre 2023 – In una Milano illuminata dall’atmosfera natalizia sono diversi gli appuntamenti per vivere appieno il periodo più atteso dell’anno. All’ombra della Madonnina splende l’albero di Natale più sportivo di sempre, dedicato ai giochi Olimpici e Paralimpici Milano Cortina 2026, nelle piazze si diffonde l'atmosfera delle feste tra luminarie e piste di pattinaggio. Questi sono i giorni della tradizionale fiera degli Oh Bej! Oh Bej! mentre proseguono i mercatini attorno a piazza Duomo. E, naturalmente da non perdere la tappa con l’arte a Palazzo Marino e nelle biblioteche di zona, le mostre nei musei civici e la musica delle fanfare. 

La Fiera degli Oh Bej! Oh Bej! 

Immancabili i mercatini: tornano la ‘Fiera degli Oh Bej! Oh Bej!’, tradizionale appuntamento di apertura del periodo natalizio da giovedì 7 a domenica 10 dicembre tra piazza Castello, piazza del Cannone e via Minghetti con oltre 200 espositori e gli artisti di strada, Mercatino di Natale anche in Duomo, dal 1° dicembre al 6 gennaio 2024, con 78 casette espositive.

“Il Battesimo di Cristo” del Perugino

Il tradizionale appuntamento natalizio con l’arte a Palazzo Marino quest'anno è dedicato a Pietro Vannucci, detto il Perugino, e al suo capolavoro "Il Battesimo di Cristo”, realizzato nei primi anni del Cinquecento per essere la tavola maestosa e centrale del polittico della chiesa di Sant’Agostino a Perugia. “Il Battesimo di Cristo” è una tavola di grandi dimensioni (265 x 147,5 cm), realizzata a tempera e a olio: intorno al dipinto si dispiegavano originariamente molti altri pannelli, con figure di santi e storie sacre chiamate a evidenziare la centralità del Battesimo nella vita di un cristiano. Grazie ad aggiornati studi storici, tecnici e documentali, e attraverso uno scenografico allestimento in digitale, in Sala Alessi è stata riprodotta integralmente l’originaria struttura del polittico, per ammirare non solo il capolavoro di Perugino dal vivo, ma anche la ricostruzione animata dell’intero polittico. La mostra è a ingresso libero ed è aperta tutti i giorni dal 5 dicembre al 14 gennaio 2024. I visitatori e le visitatrici saranno ammessi in gruppi e accolti da storici dell’arte che faranno da guida nel percorso espositivo.

Le opere d’arte nei municipi

Negli altri otto municipi, le biblioteche di zona ospiteranno dall’11 dicembre al 5 gennaio altrettante importanti opere dell’Ottocento e del Novecento provenienti dalla Galleria d’Arte Moderna e dal Museo del Novecento di Milano, legate tra loro dal tema dell’infanzia. Le opere in mostra sono “La Vergine” di Francesco Hayez, “La Madonna col Bambino” e “San Giovannino” di Bertel Thorvaldsen, “Due Figure” di Carlo Carrà, “Sacra Famiglia” di Giovanni Carnovali, “Amore Materno” di Angelo Dall’Oca Bianca, “Adorazione dei Magi” di Adolfo Monticelli, “Maternità” di Gaetano Previati e “Ritratto di bambina” di Achille Funi. Con la “Milano Museo Card”, l'abbonamento che consente l'ingresso illimitato per un anno a tutti i musei civici milanesi, si ha diritto ad uno sconto del 20% alle mostre di Palazzo Reale, PAC Padiglione d'Arte Contemporanea e Fabbrica del Vapore. Il costo è di 15 euro, equivalente a tre ingressi nei musei civici a pagamento, e può essere acquistata per sé o per un’altra persona sia online.

Piste di pattinaggio sul ghiaccio

Con l’arrivo delle basse temperature torna la voglia di divertirsi con amici e famiglia sul ghiaccio. Gli allestimenti non mancano: la pista di pattinaggio indoor A Christmas Magic al villaggio di Natale MiCo. Tra le più grandi piste all’aperto il Villaggio delle Meraviglie ai Giardini Indro Montanelli, i Bagni Misteriosi in Porta Romana, Senstation on ice alla Stazione Centrale, la pista in Piazza San Babila e quella in Piazza Città di Lombardia.

Leggi anche: Le mostre d’arte a dicembre in Italia

Fanfara dei Carabinieri

La Fanfara del 3° Reggimento Carabinieri “Lombardia” ha portato nei nove Municipi di Milano un repertorio di marce militari e brani della tradizione per celebrare le festività, i prossimi appuntamenti sono l’11 dicembre ore 16, piazza Selinunte (Municipio 7); 13 dicembre ore 11, piazza Prealpi (Municipio 8); 14 dicembre ore 11 Villa Litta Modignani (Municipio 9); 19 dicembre ore 18 corso Vittorio Emanuele (Municipio 1).

Le mostre in corso

Il programma delle mostre a Milano è vastissimo, eccone alcune in scadenza.

Fino al 28 gennaio 2024 Sebastião Salgado. Amazônia alla Fabbrica del Vapore. Fino al 31 marzo 2024 Le vie dell’acqua a Mediolanum Civico Museo Archeologico. Fino al 14 gennaio 2024 Suzanne Jackson. Somethings in the World GAM - Galleria d’Arte Moderna. Fino al 21 gennaio 2024 Jimmy Nelson Humanity a Palazzo Reale. Fino al 28 gennaio 2024 Vincent van Gogh. Pittore colto al Mudec – Museo delle Culture Mostre. Fino al 4 febbraio 2024 Morandi 1890 – 1964 a Palazzo Reale, sempre a Palazzo Reale fino all’11 febbraio 2024 El Greco. Fino al 10 marzo 2024 Rodin e la danza Mudec. Fino al 7 gennaio 2024 Cent’anni a Milano. Un secolo di storia e società attraverso la presenza del Rotary Palazzo Morando. Fino al 3 marzo 2024 Goya. La ribellione della Ragione Palazzo Reale. Fino all'11 febbraio 2024 Argentina. Quel che la notte racconta al giorno PAC Padiglione d’Arte Contemporanea. Fino al 4 febbraio 2024 Patrizia Mussa. Teatralità. Architetture per la meraviglia Palazzo Reale. Fino al 21 gennaio 2024 Flumina Acquario civico di Milano.

Mappa degli Alberi di Natale

Questo è il Natale con più alberi in città: sono in totale 22. Con le accensioni dell’Albero dei Giochi di Milano Cortina 2026, realizzato con il supporto di Esselunga, in piazza Duomo e con l’albero realizzato da Gucci, per la prima volta in Galleria Vittorio Emanuele II lo spirito delle feste ha invaso le piazze e le vie della città, nel segno de “Il Natale degli Alberi”, format ideato da Marco Balich e donato da Fondazione Bracco al Comune.

Ecco dove trovarli: piazza Duomo (Milano Cortina 2026), Galleria Vittorio Emanuele II e volta dell’Ottagono (Gucci); piazza della Scala e piazza Remo Cantoni (Sephora); piazza San Babila, piazza Belloveso e piazzale Corvetto (Dils); piazza dei Mercanti (Baci Perugina); piazza San Carlo (IG); Galleria del Corso e piazza Berlinguer (Victoria’s Secret); via Croce Rossa (Xerjoff); piazza Tina Modotti (Lendlease/MSG); corso Garibaldi (A2A); piazza XXV aprile (Jo Malone London); piazza Cordusio, piazza Enzo Paci e piazza Anita Garibaldi (Boscolo); piazza del Carmine (Banca Investis); piazza Duca d’Aosta (Grandi Stazioni Retail con Plenitude).

Ai progetti realizzati nell’ambito del bando del Comune, si aggiungono altri due alberi che illuminano due piazze simbolo della nuova Milano: piazza Gae Aulenti (Portanuova powered by Warner Music Italy) e piazza Elsa Morante, a City Life (Atlante).

Percorso tra le luminarie

Filari di luci, con led ad alta efficienza energetica, e addobbi natalizi riempiono colore tante vie della città, sia nel cuore di Milano sia nell’aree decentrate. Alcune delle luminarie sono state proposte e sponsorizzate da realtà imprenditoriali, altre invece sono frutto delle associazioni di quartiere e dei commercianti. In particolare, oltre ad allestire l’albero della Galleria, Gucci illumina anche un chilometro di strade al Corvetto: viale Enrico Martini, via Giacinto Mompiani, via dei Panigarola e via dei Cinquecento. Inoltre, abbellirà gli ingressi di tre scuole del quartiere: IC Marcello Candia (via Polesine), IC Fabio Filzi (via Ravenna), scuola dell’infanzia di via Oglio.

Il percorso che collega via Broletto, via Ponte Vetero e piazza del Carmine, in Brera, è impreziosito da 40 luminarie proposte da Banca Investis, che illumina anche le vie Rapisardi e Fulton, a Bruzzano, con iconiche stelle comete.

La luce del Natale risplende in via Dante e in via Santa Rita da Cascia grazie a Boscolo, che porta il suo messaggio di auguri anche con i 4 totem posizionati lungo via Dante.

Piazza Prealpi (Municipio 8) si illumina con i filari di Jo Malone London; il primo tratto di viale Padova (Municipio 2) si accende grazie alle luci di Baci Perugina. E’ IG a realizzare le luminarie di viale Affori.

Corso Vittorio Emanuele II è impreziosito dalle luci di Chanel. Corso Como, in centro, e via Don Giovanni Verità (Municipio 9) brillano con PlayStation. Grazie a Enel risplendono in centro Corso Buenos Aires e i Caselli di Porta Venezia, che si illuminano con energia sostenibile attraverso un sistema di pannelli solari, e a Quarto Oggiaro via Antona Traversi. Infine, via Lecco a Porta Venezia e via Pietro Crespi, vicino al Parco Trotter, saranno illuminate da Levi Strauss Italia.

Molte zone della città, inoltre, sono illuminate grazie all’iniziativa delle Associazioni di negozianti delle vie, che collaborano all’organizzazione e al costo della realizzazione delle installazioni luminose, sostenute da un contributo di 3mila euro da parte dell’Amministrazione per ciascuna associazione. Tra i quartieri illuminati dai negozianti: Brera, Montenapoleone, Vercelli, Navigli, Isola, Porta Romana, Dergano, Bovisa, Affori, solo per citarne alcuni.