Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
9 giu 2022

Ticosa, 95 posti auto in Zona Cesarini

Il Comune realizza la promessa del sindaco Landriscina. Ma non basta a far dimenticare che c’è ancora l’amianto

9 giu 2022
roberto canali
Cronaca
Il nuovo parcheggio a ridosso della Santarella scontenta gli invalidi con soli 2 spazi su 95
Il nuovo parcheggio a ridosso della Santarella scontenta gli invalidi con soli 2 spazi su 95
Il nuovo parcheggio a ridosso della Santarella scontenta gli invalidi con soli 2 spazi su 95
Il nuovo parcheggio a ridosso della Santarella scontenta gli invalidi con soli 2 spazi su 95
Il nuovo parcheggio a ridosso della Santarella scontenta gli invalidi con soli 2 spazi su 95
Il nuovo parcheggio a ridosso della Santarella scontenta gli invalidi con soli 2 spazi su 95

di Roberto Canali

In piena Zona Cesarini l’Amministrazione comunale è riuscita a realizzare un parcheggio in Ticosa, tenendo fede a una promessa che era stata fatta un paio di anni fa dal sindaco Mario Landriscina. Certo i 95 stalli non serviranno a far dimenticare il clamoroso ritardo sui lavori di bonifica dell’area che un tempo ospitava la tintostamperia. Gli ultimi cinque anni sono stati praticamente persi da questo punto di vista e l’intervento di rimozione dell’amianto nella cella tre, di fronte allo storico complesso di Sant’Abbondio, non è ancora partito. Colpa prima di una gara d’appalto annullata, due anni fa, per un grave errore commesso dagli uffici, e più recentemente perché nessuna azienda si è fatta avanti probabilmente perché le tariffe non sono state aggiornate e nel frattempo i costi di cantiere sono triplicati. Insomma una grana che dovrà risolvere il prossimo inquilino di Palazzo Cernezzi, che per lo meno eredita un nuovo parcheggio nell’area della Santarella, anche questo non senza qualche magagna.

Contro il Comune infatti è insorta l’Associazione nazionale mutilati e invalidi civili, che contesta il fatto che a fronte di 95 posti auto solo due sono riservati ai portatori di handicap. "Non sono state rispettate le leggi nazionali in materia – si lamentano – Il parcheggio è di 95 posti, di cui solo due per i disabili quando invece ci dovrebbe essere almeno un posto ogni 20 auto, il che significa che in Ticosa dovrebbero essere non meno di quattro se non addirittura cinque". In Comune sono pronti a rimediare, ma ricordano anche che i disabili possono parcheggiare anche sulle aree blu, gratuitamente, esponendo sulla propria auto il permesso che attesta la disabilità. Per tutti gli altri automobilisti la sosta costa 50 centesimi di euro l’ora e con 3 euro si può parcheggiare per tutto il giorno. Una rarità in centro dove trovare un parcheggio spendendo meno di un euro l’ora è praticamente impossibile.

La buona notizia per gli automobilisti è che il parcheggio alla Santarella rimarrà indipendentemente dal futuro dell’area ex Ticosa, al centro dei programmi degli otto candidati sindaco che si sfideranno da qui a domenica. Per molti di loro la grande area all’ingresso del centro dovrà diventare un quartiere modello, per altri invece meno prosaicamente dovrà essere riconvertita in un mega parcheggio da mille posti auto. Allora la sosta in città non sarà davvero più un problema.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?