Sala Somaini, lavori terminati. I bimbi e ragazzi in difficoltà ora hanno uno Spazio Famiglia

Cantù, l’inaugurazione dell’edificio rimesso a nuovo e senza più barriere architettoniche grazie a un investimento di 185mila euro e alla sinergia con cinque realtà del territorio

La cerimonia con il sindaco Alice Galbiati

La cerimonia con il sindaco Alice Galbiati

Cantù (Como), 9 aprile 2024 –  Inaugurata la nuova Sala Somaini, sede dello Spazio Famiglia, nell’ambito del progetto “Edu_ca Educare in Comune“. Sotto la guida dell’amministrazione, hanno aderito cinque realtà territoriali che operano nel campo delle politiche educative: le cooperative Progetto Sociale e Mondivisione, Fondazione Silvano Caccia, l’associazione La Soglia, Centro Aiuto alla Vita, e tre istituti scolastici.

La Sala Somaini riapre dopo lavori di riqualificazione costati 185 mila euro, per l’abbattimento delle barriere architettoniche, la riqualificazione degli spazi interni, opere impiantistiche per l’efficientamento energetico con corpi illuminanti a led e lavori di adeguamento tecnologico. Sono inoltre state ripristinate le facciate e gli infissi, nel rispetto della storicità dell’edificio. Uno spazio centrale a Cantù, dedicato alle famiglie, con un occhio di riguardo ai minori in situazioni di fragilità.

Sala Somaini è infatti destinata a ospitare tutti i progetti attivati nell’ambito di Edu_ca, tra cui Sbam, rivolto a bambini da 6 a 15 anni, sullo sviluppo delle abilità sociali e relazionali, e Funambolo, per sostenere la vita di relazione dei ragazzi tra i 13 e i 18 anni con disabilità. O ancora Dispositivo di Vicinanza Solidale, per supportare le famiglie in condizioni di fragilità, affiancandole a una famiglia del territorio per generare un tessuto sociale di inclusione. Inoltre Restiamo Insieme - Sport All Inclusive, avviato dal settore Servizi sociali l’estate scorsa, per l’inserimento di alunni delle scuole secondarie di primo grado in due centri estivi.