La polizia
La polizia
Como, 22 gennaio 2021 - Aggredito da tre ragazzini minorenni che stavano creando trambusto su un bus di linea, un poliziotto della Questura di Como è finito in ospedale con la perforazione di entrambi i timpani. Il pestaggio è avvenuto nei giorni scorsi in via Milano, poco prima delle 8 del mattino, in piena ora di punta, quando l’agente, ancora fuori servizio, stava andando al lavoro. Si è accorto che c’erano tre minorenni di età compresa...

Como, 22 gennaio 2021 - Aggredito da tre ragazzini minorenni che stavano creando trambusto su un bus di linea, un poliziotto della Questura di Como è finito in ospedale con la perforazione di entrambi i timpani. Il pestaggio è avvenuto nei giorni scorsi in via Milano, poco prima delle 8 del mattino, in piena ora di punta, quando l’agente, ancora fuori servizio, stava andando al lavoro.

Si è accorto che c’erano tre minorenni di età compresa tra i 16 e i 17 anni, tutti e tre di origine straniera e studenti del Centro di Formazione Professionale di Monte Olimpino, che discutevano con un autista, obbligandolo a tenere fermo il bus. Due di loro, in particolare, lo stavano infastidendo, portando avanti una discussione per riuscire a salire anche senza documento di viaggio. Come si è riscostruito poco dopo, in un primo momento avevano tentato di salire sul bus arrivato per primo alla fermata, ma senza il biglietto, ed erano stati allontanati dal conducente. Un minuto dopo sono quindi saliti su quello successivo, cercando nuovamente di viaggiare verso la scuola senza alcun documento, e innescando con l’autista la discussione a cui ha assistito il poliziotto, arrivato in quel momento. È intervenuto, cercando di riportare alla calma i ragazzi e farli ragionare, per consentire al conducente di proseguire la corsa. Ma una volta sceso sul marciapiede, quando si è trovato circondato dai tre adolescenti, è stato improvvisamente aggredito, spintonato e fatto cadere a terra, colpito più volte con calci anche quando era steso. Dopo il raid i tre ragazzi sono scappati, correndo verso Como Borghi. Al momento sono riusciti ad allontanarsi, mentre intervenivano le pattuglie di polizia. Ma nel giro di pochissimo tempo, i tre giovani aggressori sono stati identificati, e rintracciati nelle loro abitazioni a Rovellasca, Lomazzo e Desio. Dopo aver sentito la Procura per i Minorenni di Milano, sono stati denunciati a piede libero per lesioni volontarie. Nel frattempo il poliziotto è andato in ospedale, dove gli sono state diagnosticate le lesioni ai timpani, e una decina di giorni di prognosi. Ora il fascicolo di indagine sull’aggressione è nelle mani di un Pm della Procura dei Minori, che deciderà quando formalizzare l’accusa.