George Clloney e Barack Obama sul Lario
George Clloney e Barack Obama sul Lario

Laglio (Como), 24 giugno 2019 - C’è chi li ha cercati a Bellagio e ha trovato solo Fedez e la Ferragni ospiti d’onore a un matrimonio, ottimi per il gossip nostrano ma poco più che sconosciuti per le riviste e le tv internazionali, alla locanda sull’Isola Comacina non è andata meglio. «George Clooney ogni tanto viene a mangiare qui – sorride la proprietaria – ma in questi giorni non si è visto. Certo se volesse venire insieme alla moglie e agli Obama siamo pronti a riservargli un tavolo in qualsiasi momento». È stata una domenica di caccia grossa per i paparazzi sul lago di Como, inviati dalle agenzie di tutto il mondo per rubare un’immagine della vacanza dell’ex presidente degli Stati Uniti con il divo di Hollywood, già considerata la foto dell’estate del gossip internazionale.

false

La lunga attesa è stata premiata solo di sera quando verso le 20.30 dal molo di Villa Oleandra sono salpati due motoscafi con a bordo i Clooney e gli Obama diretti verso Villa d’Este, probabilmente il resort più esclusivo del lago che ogni anno ospita tra l’altro il forum Ambrosetti dove sfila il gotha della politica e della finanza internazionale. Nel pomeriggio c’era stata agitazione già alle 14 quando le guardie del corpo si erano messe a ispezionare il motoscafo dell’attore, abbastanza per mettere sulla traccia giusta i paparazzi che si sono lanciati in un inseguimento sul lago, tenuti a debita distanza dall’apparato di sicurezza, fino alla vicina Cernobbio.

La star di Hollywood e Mr. President durante la breve navigazione si sono volute godere la brezza del lago, il primo vestito con un abito casual grigio e il secondo con una giacca blu indossata su un pantalone sportivo, Michelle (in abito rosa) e Amal più eleganti hanno preferito rimanere sotto coperta anche per non spettinarsi con la brezza del lago insieme alle due figlie di Obama, Malia e Natasha. La conclusione glamour di una giornata trascorsa a Villa Oleandra a bordo piscina a prendere la tintarella lontano da occhi indiscreti. Sabato sera si sono sentite voci e risate nel campetto di pallacanestro sul retro, un’altra delle passioni che George condivide con Barack talmente appassionato di basket da essersi fatto costruire un campetto anche alla Casa Bianca ai tempi in cui era presidente. E mentre i due amici hanno praticato sport le due signore, Michelle e Amal si sono prese cura di loro stesse cercando di resistere alle tentazioni dello shopping e alle mille offerte da parte di aziende, maison, produttori di tessuti che hanno mandato i loro inviti alla portineria di Villa Oleandra e anche in municipio, pronti a elargire cadeau di ogni genere. Di sicuro tra un po’ di tintarella, un tuffo in piscina non sono mancati i manicaretti cucinati dalla cuoca Viviana che per la gioia di Michelle ha cucinato gli ortaggi coltivati nell’orto di casa Clooney, le due first ladies hanno molte cose in comune a cominciare dagli amici come Bono Vox, leader degli U2, che spesso è ospite a Laglio e venerdì ha pranzato con gli Obama prima della loro partenza dalla Provenza.

Più difficile sapere di cosa hanno discusso George  e Barack, anche se il sindaco di Laglio non ha dubbi: parleranno di politica, anzi del prossimo inquilino della Casa Bianca che potrebbe essere proprio il divo di Hollywood. «Villa Oleandra è collegata alla presidenza della più grande potenza economica mondiale, in passato è appartenuta a Teresa Heinz che sposò John Forbes Kerry candidato alle presidenziali nel 2004 – spiega - La speranza è che il 3 novembre del 2020 il suo posto come candidato possa essere preso dal nostro cittadino onorario George Clooney. Non dovremo aspettare molto per saperlo. In ogni caso noi tiferemo per lui. Who else?». Chi altro, proprio così.