Incidente sulla A9: l’inversione e poi lo schianto violentissimo. Bambino di 11 anni in fin di vita

Impatto sull’autostrada a Fino Mornasco dopo la manovra del padre del piccolo

Incidente a Fino Mornasco

Incidente a Fino Mornasco

Fino Mornasco (Como) – La Honda , su cui viaggiavano marito e moglie, ha colpito in pieno la fiancata della Mercedes, il cui conducente aveva iniziato un manovra di inversione di marcia tra due corsie autostradali. Un impatto violentissimo, che ha ridotto in fin di vita un bambino di 11 anni, seduto sul sedile posteriore della Mercedes. Sarebbe questa la dinamica, secondo la prima ricostruzione svolta dalla polizia stradale di Busto Arsizio, dell’incidente tra due auto avvenuto ieri mattina alle 8.30 sull’autostrada A9, nel tratto di Fino Mornasco in direzione Milano. In ospedale sono finite sei persone, tutti gli occupanti dei due veicoli, ma l’unico in pericolo di vita è il bambino, trasportato in elisoccorso all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo e rimasto per tutta la giornata di ieri in condizioni molto critiche.

Alla guida della Mercedes, su cui viaggiava un’intera famiglia moldava, tutti con passaporto rumeno e residenti in Belgio, c’era il padre, 40 anni, che nell’impatto ha riportato ferite lievi. Accanto a lui la moglie, 39 anni, e sul sedile posteriore i due figli: il piccolo, seduto dietro il conducente, e la sorella di 16 anni. Madre e figlia sono finite in codice rosso all’ospedale Sant’Anna, ma in condizioni meno preoccupanti del bimbo.

La manovre di inversione di rotta è avvenuta all’altezza del chilometro 29, dove era stata provvisoriamente modificata la viabilità. Un intervento che avviene periodicamente in occasione di particolari picchi di traffico, per agevolare il flusso dei veicoli. Come giovedì quando, in occasione della festività svizzera, le corsie di transito verso nord sono passate da tre a quattro, riducendo a due quelle in direzione sud. Il tutto con una apposita segnaletica. L’inversione, da parte del quarantenne alla guida della Mercedes, è avvenuta mentre transitava verso Milano: secondo quanto ricostruito dalla stradale, avrebbe invertito la rotta per immettersi sulla corsi diretta verso la Svizzera. La Honda, guidata da un uomo di 52 anni, con accanto la moglie di 56, entrambi italiani, non ha fatto in tempo a frenare e a evitare l’impatto, colpendo nella fiancata la Mercedes messa di traverso.