Quotidiano Nazionale logo
8 apr 2022

Como, l'idrovolante Caproncino del 1935 torna a volare

Il mezzo ha fatto la storia dell’aviazione. Oggi è decollato dall’Aero Club, proprio di fronte alla passeggiata sul lungolago

Como, 8 aprile 2022 - L'attesissimo giorno è arrivato: oggi a mezzogiorno sul Lario, dal molo dell’Aeroclub Como, proprio di fronte alla passeggiata sul lungolago, il mitico Caprocino è tornato a far sentire il rombo del suo motore e a far girare la sua elica a tutto gas. Poi, ha preso il decollo ed è tornato a volare.

Ci sono voluti tre anni di revisioni e un lavoro certosino compiuto in Italia e anche a Londra, per compiere questo piccolo miracolo e rimettere a nuovo il Caproni Ca.100 I-ABOU, per tutti gli appassionati di volo “Caproncino“ a buon diritto il primo idrovolante costruito al mondo. L’aereo, del 1935, acquisito dall’Aero Club Como nel 1946, fu l’emblema della rinascita dell’aviazione comasca dopo i drammatici eventi bellici della II guerra mondiale, durante i quali tutti gli aerei presenti negli anni Trenta vennero dispersi o distrutti.

L’aereo, alla fine degli anni Sessanta, non fu più in condizioni di volare e finì abbandonato all’aperto in un cortile, deteriorandosi in tutte le sue parti. Finché un socio del Club, Gerolamo Gavazzi, decise di intervenire con un’estesissima e avventurosa operazione di restauro, che riportò l’aereo alla gloria del volo nel 1991.  Oggi, dopo un nuovo intervento di revisione generale, con il motore rimesso a nuovo da un’azienda inglese specializzata in motori d’epoca e il resto dell’aereo ricondizionato dall’officina del Club, l’aereo è tornato in linea di volo più bello e vispo che mai.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?