L'oasi dei cigni a Dervio
L'oasi dei cigni a Dervio

Dervio (Lecco), 18 agosto 2019 - Il Fosett non sarà più quello che è oggi. A intonare il «deprofundis» alla sorta di oasi naturale in riva al lago a Dervio, è il sindaco Stefano Cassinelli che le ha tentate tutte ma senza successo per salvare quel piccolo caratteristico angolo diventato la casa dei cigni e di altri animali acquatici ma che presto verrà trasformato in una rimessa per barche da una quindicina di posti con tanto di gru per sollevarle e lavarle.

Lo ha ammesso a viso aperto l’altra sera durante un’assemblea pubblica appositamente convocata. «Abbiamo limitato i danni perché di fatto perdiamo il Fosett così come lo conosciamo e vediamo ora – ha spiegato - Siamo riusciti solo a ottenere alcuni vantaggi». In cambio dell’intervento, il cui progetto era già stato approvato nel 2018 dai precedenti amministratori comunali prima delle ultime elezioni senza che nessuno ne sapesse nulla, i vertici della Neomarine che realizzeranno il piccolo polo nautico concederanno una sponsorizzazione di 30mila euro in 15 anni per manifestazioni veliche e tre posti auto attrezzati e alimentati per la ricarica di auto elettriche a partire dal 2021. «Era impossibile per noi che siamo stati eletti a giugno cambiare il progetto – aggiunge Stefano Cassinelli, che non risparmia critiche al suo predecessore sconfitto Davide Vassena -. In campagna elettorale aveva promesso di far modificare il progetto coinvolgendo i tecnici della Lega Navale che però ha incontrato una volta appena senza alcun risultato». «Abbiamo ottenuto unicamente le integrazioni alla convenzione che era già stata sottoscritta e di queste aggiunte non posso che ringraziare chi eseguirà l’opera per la disponibilità manifestata», conclude il sindaco.