Quotidiano Nazionale logo
17 feb 2022

Condannato per i fondi sottratti

Gabriele Rampini era amministratore di sostegno di un disabile

Una sottrazione di oltre 37mila euro dalla disponibilità economica di un ragazzino disabile di cui era stato nominato amministratore di sostegno. Denaro che era sparito tra aprile e dicembre 2015, per il quale ora è stato condannato dal gup Andrea Giudici a 4 mesi di reclusione per peculato Gabriele Rampini, 68 anni di Erba, in continuazione con una condanna a 2 anni per fatti analoghi, già diventata definitiva nel 2019. I fatti di cui rispondeva nel processo che si è concluso ieri, sono relativi alle somme che il ragazzino, rimasto orfano di madre, riceveva a titolo di pensione di reversibilità o assegni familiari, che venivano accreditate sul conto corrente la cui gestione era stata affidata a Rampini. Tuttavia gli accertamenti svolti nell’indagine scaturita da una denuncia che sollevava dubbi sull’impiego di quelle somme, erano arrivati alla conclusione che i prelievi man mano fatti nel 2015, non erano stati utilizzati per il ragazzo. Fatti analoghi avevano già portato a processo Rampini nel 2019. Anche in quel caso rispondeva di peculato ed era stato accusato di aver utilizzato 12mila euro per l’acquisto di un’auto.

Pa.Pi.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?