"Ciao siamo ladri". Tutti denunciati

Quattro ragazzi, tra cui due minorenni di origini nordafricane, sono stati denunciati per un furto nella scuola media di Ghisalba. Dopo aver rubato snack dai distributori automatici, hanno lasciato un messaggio sulla lavagna: "Ciao siamo ladri".

"Ciao siamo ladri". È la frase scritta sulla lavagna in una classe della scuola media di Ghisalba dove nelle scorse settimane è stato messo a segno un furto. I servizi di controllo dei carabinieri hanno permesso di fermare e denunciare quattro ragazzi: un italiano e tre di origini nordafricane, di cui due minorenni. Nei loro confronti è scattata la denuncia in stato di libertà per invasione di edifici. I fatti risalgono a qualche giorno fa. Nella notte ignoti si erano introdotti, attraverso una finestra, all’interno della scuola media del paese per rubare alcuni snack dai distributori automatici che sono stati anche danneggiati. Non contenti, però, prima di andarsene avevano pensato bene di “firmare“ l’impresa scrivendo su una lavagna la frase "Ciao siamo ladri". La notte del 31 gennaio i quattro residenti in zona si sono ripresentati. Questa volta, però, c’erano anche i carabinieri.