Quotidiano Nazionale logo
17 giu 2021

Una casa senza barriere in aiuto al piccolo Ale

Como, il progetto di un papà diventa know how condiviso con tante famiglie

roberto canali
Cronaca
Marco Meroni mostra il progetto della “Casa di Ale“ Un ambiente pensato per cercare di farlo crescere in modo sereno e sviluppare le sue peculiarità
Marco Meroni mostra il progetto della "Casa di Ale"

Villa Guardia (Como) - Papà Marco è pronto a tutto per il suo piccolo Alessandro che ora ha 9 anni, anche a costruirgli una casa su misura dove finalmente potrà vivere una vita quasi normale. "A luglio 2016, al ritorno da una breve vacanza in montagna, Ale inizia a stare male. Dal saltare e correre nei prati, improvvisamente la sua vita e la nostra con essa precipita in un abisso nero. In soli due giorni non può più muoversi e respirare autonomamente – spiega Marco Meroni - Inizia così il nostro calvario. I miei ricordi si fanno confusi di quei momenti, troppo forti e troppo rapidi per essere razionalizzati coerentemente. Eppure da subito capisco che, pragmaticamente, devo fare tutto ciò in mio possesso per rendere la vita di mio figlio il più semplice e migliore possibile. Per dargli quel futuro che gli è stato strappato in così breve tempo. Da qui nasce questa idea, un po’ pazza, un po’ visionaria.

Un ambiente pensato per cercare di farlo crescere in modo sereno
Un ambiente pensato per cercare di farlo crescere in modo sereno

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?