Cabiate, ragazzo truffato da falsi operatori della sua banca: due denunce

Il giovane si è rivolto ai carabinieri che sono risaliti agli autori del raggiro prima che colpissero per la seconda volta

Operazione dei carabinieri di Mariano

Operazione dei carabinieri di Mariano

Cabiate, 1 dicembre 2023 – Truffa da 1.300 euro ai danni di un ragazzo di 21 anni di Cabiate che tuttavia, prima di cedere a ulteriori richieste, si è rivolto ai carabinieri di Mariano Comense, consentendo di identificare e denunciare i due sconosciuti che si erano finiti dipendenti di un noto istituto di credito.

Attraverso l’invio di sms e poi di un contatto telefonico, avevano quindi spinto la vittima, correntista di quella banca, a spostare oltre 1300 euro su una carta PayPal.

Operazione che i truffatori avevano millantato come necessaria a bloccare una operazione hackeraggio del suo conto on line, che nella realtà non è mai avvenuta. Il passaggio di denaro, come spiegato alla vittima, avrebbe consentito di aprire un nuovo conto protetto da altri attacchi informatici.

Successivamente, con le stesse modalità, hanno tentato altre 5 operazioni analoghe che, se andate a buon fine, gli avrebbero consentito di incassare altri 3.900 euro. Ma nel frattempo il giovane si era rivolto ai Carabinieri di Mariano Comense, le cui indagini hanno consentito di identificare gli autori di questi ultimi tentativi, due pregiudicati residenti nel napoletano, un giovane di 18 anni e una donna di 18 e 61 anni, entrambi denunciati.