LUCA MARINONI
Brescia Calcio

Brescia, battere il Pisa per continuare a sperare nella salvezza

Penultima giornata, dalla sfida del Rigamonti (domani, ore 14) può dipendere al condanna ai playout. Tre punti fondamentali anche per i toscani finiti ai margini della zona playoff

Il Brescia è reduce dalla sconfitta con il Parma

Il Brescia è reduce dalla sconfitta con il Parma

Siamo arrivati alle ultime due giornate della serie B e i freddi numeri della classifica impongono al Brescia, attualmente imprigionato in zona playout, di raccogliere il massimo dei punti a disposizione. A cominciare, naturalmente, dal match al “Rigamonti” di domani (fischio d’inizio alle 14) con il Pisa, che per le Rondinelle ha un valore cruciale. Dal risultato della sfida con i nerazzurri dei tanti ex (Moreo, Torregrossa, Gargiulo, Antonio Caracciolo, Calabresi e Matteo Tramoni), infatti, dipenderà se la squadra di Gastaldello potrà lottare sino in fondo per la salvezza diretta o se dovrà affrontare un finale di stagione con forti preoccupazioni.

La trasferta in terra bresciana non è certo priva di stimoli anche per i toscani, che sono scivolati ai margini della zona playoff e sono obbligati rinsaldare la loro posizione. Tanti stimoli e motivi di interesse per l’ultima partita (almeno di Campionato) che il Brescia dovrà affrontare davanti ai suoi tifosi, che sono già stati chiamati a raccolta per l’importante occasione e sembrano pronti a colorare di biancazzurro lo stadio di Mompiano (si dovrebbero superare le 10.000 presenze).

Sabato, fischio d’inizio alle 15, le Rondinelle affronteranno 90’ che valgono un’intera stagione e dovranno farlo con un’infermeria assai affollata. In effetti mister Gastaldello, oltre all’ormai lungodegente Bertagnoli, deve rinunciare a Jallow, Olzer, Galazzi e, con tutta probabilità, anche a Papetti e Listkowski. Una nutrita catena di assenze che obbliga l’ex difensore a forzare il recupero di Karacic sulla fascia destra per sostituire Jallow, mentre Adryan e Ndoj si stanno contendendo il posto per giocare sulla trequarti, insieme a Rodriguez.

In questi giorni di allenamento a Torbole il tecnico bresciano ha cercato di mantenere alti il morale e la concentrazione dei suoi giocatori, che devono dare tutto per raccogliere tre punti con il pur temibile Pisa che potrebbero consentire al Brescia di giocarsi all’ultima giornata uno sprint-salvezza a Palermo. Magari grazie anche a notizie “positive” dalle sfide che vedono impegnate le dirette concorrenti (Ascoli-Cosenza e Sudtirol-Cittadella in primis, ma anche Venezia-Perugia e Spal-Parma). PROBABILI FORMAZIONI Brescia (4-3-2-1): Andrenacci; Karacic, Cistana, Mangraviti (Adorni), Huard; Bisoli, Labojko (Van De Looi), Bjorkengren; Rodriguez, Ndoj (Adryan); Ayé. All: Gastaldello. luLuvNicolas; Rus (Esteves), Hermannson (Barba), Caracciolo, Beruatto; Marin (Mastinu), Nagy, Gargiulo; Sibilli (Morutan); Moreo (Gliozzi/Masucci), Torregrossa. All: D’Angelo.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su