Mattia Mauro urtato e ucciso da un camion in azienda a Longhena, l’operaio 40enne stava finendo il turno

Immediato l’allarme. Sono risultati vani i tentativi di rianimarlo

Urtato da camion in azienda. Muore operaio di 40 anni

Tempestivo l’intervento dei soccorsi ma per Mattia Mauro residente a Dello non c’è stato nulla da fare È deceduto nonostante i tentativi di rianimarlo

Longhena (Brescia), 16 febbraio 2024 – Attraversa il piazzale insieme a un collega e viene schiacciato da un mezzo agricolo. A Brescia si è registrato un nuovo infortunio sul lavoro. Una strage senza fine. La vittima è Mattia Mauro, 40 anni, di Dello, che ha perso la vita nel tardo pomeriggio di ieri all’interno della Scotuzzi Agriservizi spa, azienda specializzata in mangimi per animali. L’uomo, dipendente di una srl che si occupa dei trasporti per la medesima ditta di via Bargnano 5, a Longhena, intorno alle 18,30, finito il turno, stava attraversando il piazzale in compagnia di un altro lavoratore.

Stando ai primi accertamenti ad opera dei carabinieri di Dello e del Nucleo Radiomobile della compagnia di Verolanuova, i due procedevano affiancati, si muovevano accanto a un capannone al termine del quale c’è una sorta di angolo cieco. Un angolo che dà direttamente su una strada interna percorsa da grossi mezzi agricoli. I dipendenti sono usciti di colpo, stavano per attraversare la strada, quando un merlo, un trattore sormontato da un cassone anteriore che arrivava in quel frangente da sinistra, è piombato addosso a Mattia Mauro. Il quarantenne è finito sotto le ruote. Il collega è invece riuscito a salvarsi per un caso fortuito, legato a una manciata di pochi centimetri.

Sul posto i soccorritori in automedica e ambulanza. Il malcapitato giaceva a terra esanime. I tentativi di rianimarlo sono durati un’ora, ma non c’è stato modo di salvarlo. Era ormai morto. Spetterà ora ai tecnici di Ats ricostruire con esattezza la dinamica dell’incidente.