Greta e Umberto, uccisi sul lago di Garda da due tedeschi ubriachi: condanne confermate

Quattro anni e 6 mesi per Patrick Kassen e 2 anni e 6 mesi per Christian Teismann

Le vittime: Greta Nedrotti e Umberto Garzarella
Le vittime: Greta Nedrotti e Umberto Garzarella

Brescia, 19 gennaio 2024 - Nessuno sconto di pena e condanne confermate: 4 anni e 6 mesi per Patrick Kassen e 2 anni e 6 mesi per Christian Teismann.

E' la sentenza della Corte d'appello di Brescia nel processo ai due turisti tedeschi che il 19 giugno 2021 a bordo del loro motoscafo travolsero di notte una barca sulla quale erano fermi nelle acque del lago di Garda Umberto Garzarella, 37 anni, e Greta Nedrotti, di 24, entrambi morti.

Approfondisci:

Incidente sul lago di Garda: "Un botto e ho visto quella barca sfrecciare"

Incidente sul lago di Garda: "Un botto e ho visto quella barca sfrecciare"

Il motoscafo era di Teissman, alla guida c'era Kassen. I due imputati erano presenti in aula, sono stati fatti entrare da una porta secondaria. Presenti anche i parenti delle due vittime.

L'accusa aveva chiesto la conferma delle condanne in primo grado: 4 anni e 6 mesi per Patrick Kassen - che era alla guida - e 2 anni e 6 mesi per Cristian Teismann.

Quest'ultimo, prima che la Corte si ritirasse, ha preso la parola e ha chiesto scusa. "Quello che è successo e stata una tragedia terribile e da questa non si può tornare indietro – ha detto – Anche noi abbiamo due bambini e la perdita di un figlio è imperdonabile. Ma voglio che voi sappiate che il signor Kassen e io vogliamo chiedere perdono. So che non potete accettare queste scuse ma forse potrà succedere in futuro".