Covid, Brescia ricorda le vittime della pandemia

Le cifre parlano di una devastazione senza precedenti: si stima che almeno 5.600 persone abbiano tragicamente perduto la vita a causa del coronavirus

Coronavirus, un operatore sanitaria agli Spedali Civili di Brescia durante la pandemia (Ansa)

Nurse in front of the Italian flag at the triage of Spedali Civili hospital during the Covid-19 emergency, in Brescia, 06 May 2020 ANSA / Filippo Venezia

Brescia – Per non dimenticare le vittime del Covid, il periodo drammatico trascorso durante la pandemia, il lavoro di personale sanitario, volontari e tanti altri, messisi a disposizione della comunità e le famiglie che hanno perso i propri cari. Questa sera, alle ore 17, il cimitero Vantiniano di via Milano sarà il palcoscenico di un omaggio organizzato dall'Amministrazione comunale di Brescia. La cerimonia avrà luogo in prossimità del monumento dello scultore Giuseppe Bergomi, inaugurato l'anno scorso. Qui, una corona sarà posata mentre i presenti osserveranno un momento di raccoglimento.

Interverranno il primo cittadino di Brescia Laura Castelletti, il vescovo monsignor Pierantonio Tremolada, il presidente dell'Ordine dei Medici Ottavio Di Stefano e la presidente dell'Ordine delle Professioni Infermieristiche Stefania Pace. Le cifre parlano di una devastazione senza precedenti: si stima che almeno 5.600 individui abbiano tragicamente perduto la vita a causa del Covid-19, mentre circa 520.000 si sono trovati a lottare contro la malattia. Il rito si concluderà alle 16:55 con i rintocchi delle campane nelle parrocchie cittadine, un suono che risuonerà come un'agonia condivisa per il dolore che ha segnato la nostra comunità. Per l'intera giornata, a Palazzo Loggia, le bandiere di Brescia, d'Italia e dell'Unione Europea saranno esposte a mezz'asta