Giacomo Bozzoli in fuga, la compagna: “Uno choc dire a mio figlio che il papà si sarebbe allontanato”

L’uomo, latitante, è condannato in via definitiva all’ergastolo per l’omicidio dello zio Mario. Dopo una notte in Costa Azzurra, la famiglia si è spostata a Marbella, in Spagna, con tappa a Valencia

Latitante dopo l’ergastolo. Compagna e figlio tornano in Italia: "Dov’è Bozzoli? Non lo sappiamo"

Latitante dopo l’ergastolo. Compagna e figlio tornano in Italia: "Dov’è Bozzoli? Non lo sappiamo"

Brescia, 6 luglio 2024 – Anche una tappa all’acquario di Valencia durante la fuga di Giacomo Bozzoli con la compagna Antonella Colossi e il figlio di nove anni.  Dopo una notte passata a Cannes, in Costa Azzurra, la famiglia si è spostata in Spagna e prima di raggiungere Marbella, dove è stata fino al 30 giugno, si è fermata anche all’acquario di Valencia.

L'uomo, latitante, è condannato in via definitiva all'ergastolo per l'omicidio dello zio Mario. La compagna e il figlio sono rientrati in Italia, in treno, dal Paese iberico.

Secondo quanto riferito da Antonella Colossi, sentita dai carabinieri come persona informata sui fatti dopo che lei e il bambino sono rientrati entrambi in Italia, la coppia ha comunicato al figlio quanto stava accadendo. “È stato uno choc dovergli dire che il padre si sarebbe allontanato", ha riferito la donna.