donna muore annegata in una roggia, i soccorsi
donna muore annegata in una roggia, i soccorsi

Brescia, 1 agosto 2020 - Tragedia questo pomeriggio nelle acque della roggia Fusia, un canale navigabile che inizia dal lago d'Iseo e va verso la Bassa Bresciana. Una donna di 46 anni, Sara Picotti residente a Capriolo, è morta annegata mentre si trovava con il compagno e i tre figli piccoli in località Ripa del Bosco. La donna, ad un certo punto è scivolata in acqua ed è scomparsa nel canale finendo prima sott'acqua e poi trascinata dalla corrente.

Il corpo della 46enne è stato recuperato circa un chilometro dopo, nella zona dell'ex cotonificio Ferrari, in località Sgraffigna, da un 52enne romeno che l'ha vista mentre galleggiava a faccia in giù. L'uomo si è tuffato, ha recuperato il corpo e l'ha portato a riva.

Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco di Brescia e Chiari, i carabinieri di Chiari e Palazzolo, oltre ai soccorritori del 118 che hanno inutilmente tentato di rianimare la 46enne. Sono quindi arrivati il compagno della donna e i tre figlioletti. Anche il sindaco di Capriolo Luigi Vezzoli è giunto sul luogo della tragedia: "Abbraccio idealmente i familiari di Sara a nome mio e di tutta la cittadinanza che la conosceva e la stimava", ha detto il primo cittadino.