Stalker tormenta la sua ex anche durante il funerale del papà: a processo

Succede a Verdello, nella bergamasca. Imputato un giovane che per due anni non ha dato pace alla sua ex fidanzata

Una manifestazione contro la violenza sulle donne (foto di archivio)

ANSA

Verdello (Bergamo) – Talmente ossessionato dalla sua ex da non lasciarla in pace nemmeno in occasione della morte del padre. Sarebbe questo il quadro in cui si è mosso uno stalker nella bergamasca, a Verdello, che adesso si ritrova imputato a processo e nei cui confronti è stato emesso un divieto di avvicinamento.

La storia è raccontata dal Corriere della Sera. Nel febbraio 2021 una 23enne aveva lasciato il fidanzato, che però non accettava la decisione. Uno stalking durato un paio d'anni che non si sarebbe fermato, secondo le accuse, nemmeno di fronte alla morte del padre della vittima, perseguitata dall'ex con fiori e attese anche al cimitero. 

La ragazza poi a luglio 2023 aveva presentato querela. Il papà era morto da poco, in giugno, e anche in quella circostanza prima le aveva inviato cesti di fiori, per poi attendere al funerale l'arrivo delle ceneri. Secondo la madre di lei ha aspettato la figlia davanti a casa “almeno 100 volte”.