Sarnico: chiede il biglietto a un gruppo di giovani, autista preso a testate

L’episodio segnalato da Fit Cisl: il dipendente dell’azienda Arriva Italia ha rimediato la frattura al naso

Flotta di Arriva Italia (Internet)

Flotta di Arriva Italia (Internet)

Sarnico, 18 giugno 2024 – Chiede i biglietti a un gruppo di ragazzi e viene aggredito da tre di loro: succede a Sarnico, paese affacciato sul lago d’Iseo. La vittima è un autista di pullman, dipendente dell’azienda Arriva Italia. A denunciare l’episodio è stato il sindacato Fit Cisl, con una nota diffusa nella serata di oggi, martedì 18 giugno. 

Il racconto

L’assalto è andato in scena nelle vicinanze del municipio, dove un gruppo di una decina di ragazzi stava per salire su un pullman. L’autista ha chiesto loro il biglietto, ricordando che senza titolo di viaggio non avrebbero potuto proseguire nel loro itinerario. “A quel punto – racconta l’autista – il primo del gruppo mi ha dato una testata mentre un altro, o forse altri due hanno iniziato a picchiarmi. Quando sono caduto il gruppo si è dileguato, a eccezione di un ragazzo che, insieme a un passeggero del pullman, mi ha aiutato”.

La prognosi

L’autista è stato portato in pronto soccorso a Iseo, dove gli è stata riscontrata la frattura non scomposta del setto nasale, varie ecchimosi sul volto e sull’orecchio.

In ospedale gli sono stati riconosciuti 7 giorni di prognosi, da valutare in un secondo tempo e prescritta una visita dall’otorino. In ospedale ha rilasciato anche le prime dichiarazioni ai carabinieri, che ora stanno cercando i responsabili dell’aggressione.

Il commento

 “È semplicemente inaccettabile – dice Pasquale Salvatore, segretario generale di Fit Cisl Bergamo. Ci chiediamo dove siano le istituzioni e quale iniziative abbia messo in campo l'azienda Arriva per evitare a queste situazioni. A Bergamo c'è una vera e propria emorragia di autisti, sia per fattori economici, ma anche e soprattutto per questi motivi (mancano più di 100 autisti tra tutte le aziende del settore)”.