In arrivo altri settanta richiedenti asilo ma non ci sono posti

In provincia di Lecco sbarcheranno altri profughi, almeno 70, ma non ci sono posti per loro. Ne potrebbero seguire fino a 350. Attualmente sono più di 700 i migranti ospitati.

In arrivo altri settanta richiedenti asilo ma non ci sono posti

In arrivo altri settanta richiedenti asilo ma non ci sono posti

In provincia di Lecco sbarcheranno altri profughi, almeno una settantina. Al momento però per loro non ci sono posti. Il prefetto di Lecco Sergio Pomponio ha avvisato i sindaci dei paesi della provincia di Lecco che è urgente accogliere altri 70 richiedenti protezione internazionale, per ricollocare quanti a migliaia sono sbarcati o stanno sbarcando sulle coste del Sud Italia o stanno arrivano a piedi dalla via balcanica. Ne potrebbero seguire altri, complessivamente si stima fino ad un massimo totale di 350 nuovi migranti. Attualmente sono più di 700 i migranti ospitati sul territorio. Più di 550 sono hanno trovato assistenza nei Cas sparsi sul territorio, il Centri di accoglienza straordinari: poco meno di 250 nel Lecchese, 190 circa nel Bellanese e 120 nel Meratese. Altri 150, compresi i profughi ucraini, sono accolti tramite il sistema di accoglienza diffusa: 75 a Lecco e hinterland, una sessantina in Brianza e una quindicina a Bellano. Proporzionalmente al numero di abitanti, i richiedenti protezione sono accolti soprattutto in Alto Lario. D.D.S.