Legnano (Milano), 11 ottobre 2017 - Guidava un'auto ricettata. Accanto a lui c'era il nipote trentenne. Così, quando ha visto la paletta di un agente della polizia locale fermo per un posto di blocco alzarsi, anziché frenare ha deciso di accelerare, forzare il blocco e tentare di investire il vigile. Solo dopo un lungo inseguimento finito a Legnano, un 59enne con precedenti di polizia e suo nipote sono stati arrestati dalla polizia di Stato per ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale. E' accaduto tra Busto Arsizio e Legnano.

Alla guida dell'auto c'era un 59enne residente nel Milanese, con precedenti di polizia. Accanto gli era seduto il nipote, un trentenne incensurato. La vettura su cui i due viaggiavano è risultata rubata a Milano nel 2015 a Milano, la denuncia era stata presentata dal legittimo proprietario al commissariato milanese Monforte-Vittoria. Il destino di zio e nipote arrestati sarà deciso domani mattina, durante l'udienza per direttissima disposta dalla magistratura bustocca.