Varese Corsi, cambia la gestione

Da settembre le novità dopo il bando vinto da un gruppo di imprese locali

Varese Corsi, cambia la gestione

Varese Corsi, cambia la gestione

Una nuova gestione per uno dei servizi culturali storici della città. Varese Corsi ripartirà a settembre con tante novità in seguito al bando di concessione decennale pubblicato dal Comune che ha premiato un raggruppamento di imprese varesine composto da Consel, Yop e Florida. "C’era bisogno di rinnovare il servizio", hanno spiegato il sindaco Davide Galimberti (nella foto) e l’assessore alla cultura Enzo Laforgia introducendo i nuovi gestori. Ad illustrare le novità è stato Marcello Vitella. "Abbiamo lanciato una campagna per cercare nuovi insegnanti e c’è stato un ottimo risultato con oltre 300 candidature – ha detto – al momento abbiamo già un roster di 150". I corsi in totale saranno circa 350, con un ampliamento delle tematiche affrontate. Le categorie dei corsi saranno le seguenti: arte, ballo, cultura, enogastronomia, green, informatica e digital, laboratori, lingue, mente, musica, salute, sport, teatro. Si punterà su target speciali come mamme, bambini e animali e sulle collaborazioni con numerose realtà del territorio, da quelle culturali e sociali fino a sport e attività commerciali. Le sedi in cui verranno erogati i corsi saranno 50, disseminate nei vari quartieri della città. Un ruolo centrale avrà il nuovo hub che sarà ospitato presso l’ex scuola dell’infanzia di Calcinate del Pesce. Sarà uno spazio molto versatile con cinque aule di formazione, una palestra, un giardino con anfiteatro e un’area da definire.

Lorenzo Crespi