I rilievi dei carabinieri nel cantiere
I rilievi dei carabinieri nel cantiere
Tradate (Varese) - Un'altra tragedia sul lavoto in Lombardia. Oggi un operaio di 52 anni è morto dopo essere precipitato da un ponteggio a  Tradate (Varese), intorno alle 11 di oggi, sabato 8 maggio. La vittima è  Marco Oldrati, residente nella Bergamasca. 
A quanto emerso l'uomo sarebbe scivolato dalla struttura all'interno di un cantiere di un centro commerciale, cadendo nel vuoto per circa quattro metri. Sul posto sono intervenuti i soccorritori del 118 ma, nonostante il tentativo di rianimarlo, l'uomo è morto. La dinamica dell'accaduto è al vaglio dei tecnici Ats e dei carabinieri.  Si tratta della terza morte sul lavoro in quattro giorni in Lombardia. Il 5 maggio, a Busto Arsizio, sempre in provincia di Varese, è morto Christian Martinelli, di 49 anni, schiacciato da un'alesatrice nella fabbrica dove lavorava, mentre il 6 in un cantiere a Pagazzano (Bergamo) è deceduto Maurizio Gritti, travolto da una lastra di cemento. 
 
"Ancora un terribile incidente sul lavoro oggi. Una vittima in più, in un cantiere in provincia di Varese, che si aggiunge alla terribile e dolorosa lista di questi primi mesi del 2021. Il cordoglio e l'abbraccio della giunta lombarda e mio personale alla famiglia dell'uomo, un operaio della bergamasca che oggi è deceduto" ha detto il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana secondo il quale "dobbiamo fare di più: dobbiamo aggiungere competenze e risorse nel sistema della prevenzione e dei controlli. Chiederò al Prefetto di Milano, anche in qualità di coordinatore dei prefetti lombardi, di convocare con urgenza un incontro per ampliare e intensificare tutti insieme - associazioni di impresa, rappresentanti sindacali e istituzioni - le azioni concrete e immediate per spezzare questa sequenza di incidenti e di troppe vittime". 

"Questa settimana si chiude con tre incidenti mortali sui luoghi di lavoro: quello tragico di questa mattina a Tradate è infatti il secondo nella sola provincia di Varese e segue quello avvenuto della bergamasca. E’ nostro dovere, come rappresentanti delle Istituzioni e come cittadini fermare questa strage silenziosa - ha detto il Consigliere regionale del PD Samuele Astuti - Nell’esprimere vicinanza alla famiglia, credo che Regione debba, da subito, dar seguito all’ordine del giorno sul tema che abbiamo approvato in Consiglio regionale. Tre i punti da affrontare: rafforzare il coordinamento tra tutti gli attori in campo, datori di lavoro, sindacati e amministrazioni, per potenziare prevenzione e sicurezza, investire sulla formazione e intensificare i controlli”