Premio Chiara 2024. Janeczek, Piazzese e Raimo. Sono loro i tre finalisti

Il nome del vincitore sarà annunciato il 20 ottobre a Villa Ponti di Varese

Premio Chiara 2024. Janeczek, Piazzese e Raimo. Sono loro i tre finalisti

Premio Chiara 2024. Janeczek, Piazzese e Raimo. Sono loro i tre finalisti

Il Premio Chiara 2024 svela la sua terna finalista. Con il consueto appuntamento presso l’Eremo di Santa Caterina del Sasso a Leggiuno sono stati comunicati i nomi dei tre contendenti alla vittoria del concorso letterario. Tra le circa 40 raccolte pervenute alla segreteria la giuria letteraria presieduta da Romano Oldrini ha selezionato non senza fatica le migliori tre. "Abbiamo ricevuto libri di alta qualità e almeno 10 meritavano di entrare nella terna - ha detto lo stesso Oldrini - i finalisti sono tre libri molto diversi tra loro". La terna è composta da due donne e un uomo. Si parte da Helena Janeczek con "Il tempo degli imprevisti". I suoi sono racconti in cui grandi vicende storiche si mescolano con avvenimenti moderni. Quindi Santo Piazzese con "Sei casi per Lorenzo La Marca", con storie ambientate in una Palermo misteriosa e onirica in cui non manca però l’ironia. Infine Veronica Raimo con "La vita è breve, eccetera", dove i protagonisti sono personaggi femminili tra imprevisti della vita e della personalità.

La direttrice dell’associazione Amici di Piero Chiara Bambi Lazzati ha presentato poi le altre novità, a partire dai nomi dei 31 finalisti del Premio Chiara Giovani, concorso che era riservato a ragazzi dai 15 ai 20 anni, chiamati a scrivere un racconto breve sulla traccia ‘Stupore’. "Abbiamo ricevuto 210 racconti da tutt’Italia e dal Canton Ticino, da cui si è registrato un aumento di partecipazioni", ha detto. I vincitori sia del Chiara Editi che del Chiara Giovani saranno annunciati nel corso della manifestazione finale in programma per il 20 ottobre alle Ville Ponti di Varese.

Si conosce già invece il nome, anzi i nomi dei vincitori del Premio Chiara Inediti, che eccezionalmente ha visto non un solo premiato ma un ex aequo. Ad aggiudicarsi l’edizione 2024 sono quindi Alberto Bortoluzzi di Varese con "Long drink, sessantacinque sorsi di vita vissuta" e Francesco Scaramozzino di Melzo con "Il significato della luna". I vincitori si aggiudicano la pubblicazione con Macchione Editore. Sono stati scelti tra una quarantina di raccolte di racconti partecipanti. E infine prosegue fino al 2 settembre il concorso di filmmaking "Da un racconto di parole a un racconto per immagini", che propone ai partecipanti di trasporre in film un racconto di Piero Chiara. Concorso che per la prima volta è organizzato in collaborazione con il Baff - Busto Arsizio Film Festival.

Lorenzo Crespi