Ospedale di Saronno, due milioni in tecnologia

L’accordo fra la Fondazione Saronno in Salute e l’Asst Valle Olona

La firma dell'accordo fra Asst Valle Olona e Saronno in Salute – Fondazione per l’Ospedale di Saronno e dei Saronnesi
La firma dell'accordo fra Asst Valle Olona e Saronno in Salute – Fondazione per l’Ospedale di Saronno e dei Saronnesi

Saronno, 13 dicembre 2023 – “Creare un legame stretto di forte interesse fra la Fondazione Saronno in Salute e l’Asst Valle Olona a favore dell’ospedale di Saronno, affinché i cittadini possano trovare nel nosocomio risposte adeguate alle loro necessità socio sanitarie".

È questo l’obiettivo principale dell’incontro ufficiale che si è tenuto alla Tci di Saronno, fra il direttore generale dell’Asst Valle Olona, Eugenio Porfido, e il presidente di Saronno in Salute – Fondazione per l’Ospedale di Saronno e dei Saronnesi Gianfranco Librandi.

Sono state indicate da Porfido una serie di azioni strategiche da effettuarsi – tramite il contributo della Fondazione – all’ospedale di Saronno. Gli interventi, dettagliati in uno specifico protocollo di intesa che sarà sottoscritto nei prossimi giorni, coprono un arco temporale di 3 anni (2024-2026), con un impegno economico totale di circa 2 milioni di euro e riguarderanno il rafforzamento e l’aggiornamento tecnologico e strutturale di alcuni reparti dell’ospedale cittadino.

Nel brevissimo periodo, per esempio, la Fondazione acquisterà e donerà al nosocomio un microscopio ad alto potenziale e un laser chirurgico che potranno contribuire a salvare la vita di chi soffre di patologie tumorali otorinolaringoiatriche e le apparecchiature medicali laser necessarie per la cura dell’iperplasia prostatica, rendendo possibile una pratica clinica mini invasiva, con una netta diminuzione di tempi di ricovero e rischi di complicanze.

Nel biennio 25-26 sono poi previsti importanti interventi ai blocchi operatori, alle attrezzature e agli arredi al settimo e ottavo piano del Padiglione verde. Infine una novità: "Nell’ambito della Fondazione, che metterà a disposizione della comunità importanti risorse, sarà costituito un comitato tecnico scientifico".