LORENZO CRESPI
Cronaca

Oratorio di San Vittore. I genitori aprono i cancelli

Ogni terza domenica del mese le famiglie potranno entrare e giocare in libertà. Si parte con una castagnata, sorprese per grandi e piccoli, pallone e merenda .

Oratorio di San Vittore. I genitori aprono i cancelli

Oratorio di San Vittore. I genitori aprono i cancelli

I cancelli si spalancheranno ogni terza domenica del mese: l’Oratorio di San Vittore in centro a Varese sarà aperto per chiunque vorrà giocare e trascorrere la domenica pomeriggio, a partire dalle 15, senza pensieri nel cortile dell’oratorio di via San Francesco 15. L’iniziativa porta la firma di un gruppo di genitori. "Ci siamo accorti che nel weekend, se lasciamo aperta la porticina del cortile entrano papà con i propri bambini o gruppi di ragazzini e si mettono a giocare. Allora abbiamo pensato di mettere insieme le forze per dare la possibilità a chi lo desiderasse di trascorre una domenica pomeriggio semplicemente giocando". Si parte per ora con una sola domenica al mese. "Vediamo come va - dicono i genitori - i nostri bambini si troveranno a giocare tra loro e magari ne incontreranno altri, così, nella semplicità e nella meraviglia di andare incontro all’altro". Per un pomeriggio al mese dunque si metteranno da parte cellulari, tablet e tv e si lascerà spazio ai palloni di ogni genere, a scivolo e altalene, all’amicizia spensierata vissuta in prima persona. "Nulla di stravolgente, di fenomenale, ma che ahimè oggi rischia di essere una tra le proposte più dirompenti di normalità". Si vuole così trasmettere alle nuove generazioni il gusto di stare insieme tra giochi, chiacchiere e merenda.

"Tornare a fare dell’oratorio un luogo da vivere, aperto a tutti e pieno di vita, non solo per le attività e le proposte che faremo a ragazzi e ragazze - spiega don Matteo Missora, responsabile della pastorale giovanile della Comunità pastorale Sant’Antonio Abate - ma soprattutto per la testimonianza che sapremo dare del dono di una vita piena, che abbiamo saputo riempire di significato e di azioni buone, incontrando il Signore Gesù. La vita è un dono ricevuto da restituire spendendolo per gli altri, imparando che cosa significa “dare la vita”. E dunque ben venga l’iniziativa e l’impegno di questi genitori che va nel segno della condivisione buona, tipica della vita oratoriana". Il primo appuntamento è per questa domenica, 15 ottobre, a partire dalle 15: il via è con una castagnata, sorprese per grandi e piccoli, giochi e merenda. Le prossime domeniche in programma sono il 19 novembre, il 17 dicembre con la festa di Natale, il 18 febbraio, il 17 marzo e il 21 aprile.