La corsa si fa in quattro. Un circuito di gare con la regia di Sport+

Il Running People 2024 orenderà il via a Castellanza, con la prima Liuc Run. A giugno la Straresca di Rescaldina, poi toccherà a Gallarate e Varese. .

La corsa si fa in quattro. Un circuito di gare con la regia di Sport+

La corsa si fa in quattro. Un circuito di gare con la regia di Sport+

Poker d’assi per Sport+: dopo il successo della Varese City Run 2023, quattro appuntamenti a ritmo di corsa coinvolgeranno quattro diverse città tra Varesotto e Alto Milanese, con la regia della polisportiva. Il circuito di gare, dal nome Running People 2024, prenderà il via a Castellanza il 14 aprile, con la prima Liuc Run, nata nell’ambito del progetto Liuc Sport dell’Università Cattaneo, per avviare studenti, docenti, personale amministrativo e stakeholder dell’ateneo alla pratica sportiva e a corretti stili di vita. La corsa prevede una non competitiva da 7 chilometri e mezzo e la Family run per coinvolgere anche la città.

Sarà quindi Rescaldina, con la Straresca, a salutare l’arrivo della bella stagione con una gara non competitiva sulla distanza di 6 chilometri, il 14 giugno.

A settembre e ottobre le sfide più toste per chi vuole mettere alla prova la preparazione atletica. Si parte da Gallarate con la Galla Run Ten, percorso cittadino che regalerà qualche sorpresa rispetto alle passate edizioni, ma che non deluderà per entusiasmo gli appassionati e le famiglie con la Family run.

Chiusura a Varese: qui Sport+ ha iniziato “a correre“ e, in un paio di edizioni, la Varese City Run è cresciuta fino a diventare un appuntamento molto atteso. Grande nei numeri dei partecipanti, ma anche nella qualità della gara, tanto da essere riconosciuta come official Fidal nella mezza maratona da 21 chilometri e nella 10 competitiva.

Il percorso varesino è particolarmente amato dai runner che si vogliono mettere alla prova su un tracciato nervoso per i cambi di dislivello. La festa dello sport prevede anche una Ten non competitiva e una short da 3 chilometri per le famiglie.

Tutti e quattro gli appuntamenti sono legati a Fondazione Piatti, il charity partner di Sport+. "Sono corse aperte e accessibili a tutti: dall’agonista all’amatore", commenta Stefano Colombo, presidente di Sport+.