Il depuratore va in pensione. Il nuovo impianto di Luino cancella la multa europea

Il cantiere per la posa di sei chilometri di nuove tubazioni a un punto avanzato. A fine aprile sarà ripristinata la viabilità ordinaria fra Porto e Germignaga.

Il depuratore va in pensione. Il nuovo impianto di Luino cancella la multa europea

Il depuratore va in pensione. Il nuovo impianto di Luino cancella la multa europea

Il cantiere “errante“ di Alfa tra Porto Valtravaglia e Luino procede senza ritardi. I lavori, a cura del gestore del servizio idrico integrato in provincia di Varese, hanno come obiettivo la dismissione del depuratore di Porto Valtravaglia-Trigo e il collegamento diretto della rete fognaria all’impianto di Luino-Voldomino. Si prevede che a fine aprile sarà completamente ripristinata la viabilità ordinaria nel tratto da Porto Valtravaglia a Germignaga. Non si tratta però di uno stop ai lavori: un nuovo cantiere sarà infatti aperto per posare le tubazioni dal depuratore luinese fino a Germignaga.

Non sono previste particolari criticità dal punto di vista dell’impatto sui collegamenti viari. "In pratica – spiega il direttore dell’Area tecnica di Alfa Dario Sechi – procederemo a ritroso, nella direzione contraria rispetto a quella sin qui seguita, per poi continuare, dopo l’estate, col completamento dei tratti mancanti". La scelta di sospendere momentaneamente le attività che interessano la rete viabilistica è stata presa in accordo con le amministrazioni per favorire il normale andamento della stagione estiva in un territorio molto frequentato dai turisti. La dismissione dell’impianto di Porto Valtravaglia e il conseguente collettamento al depuratore di Luino sono finalizzati al superamento di un’infrazione comunitaria.

Prevista la posa di tubazioni per circa sei chilometri con un investimento di 4,6 milioni di euro. "Ad oggi – dice Nicola Di Stefano, che segue il cantiere per conto di Alfa – abbiamo provveduto a completare circa 1850 metri, rispettando in pieno il cronoprogramma". Quindi il sindaco di Maccagno con Pino e Veddasca Fabio Passera. "Voglio ringraziare i sindaci e gli amministratori coinvolti in questi lavori, che hanno perfettamente colto lo spirito con il quale Alfa si sta muovendo per risolvere nel minor tempo possibile un disagio tanto evidente. Vivendo quotidianamente la realtà lacustre capisco le difficoltà ma, sono certo, alla fine di questo intervento ne avremo beneficiato tutti".