Grandinata eccezionale. Due abitazioni dichiarate inagibili

Violento maltempo colpisce Origgio: asfalto sollevato, strade invase da ghiaccio e grandine. Interventi di emergenza per ripristinare la viabilità.

Grandinata eccezionale. Due abitazioni dichiarate inagibili

Grandinata eccezionale. Due abitazioni dichiarate inagibili

Asfalto sollevato dalle tubature scoppiate per la pressione dell’acqua, fiumi di ghiaccio per le strade, cumuli di chicchi di grandine sui marciapiedi e sottopassaggi invasi dalla pioggia caduta. È il bilancio dell’ondata di maltempo che si è abbattuto sul Saronnese. La situazione più critica ad Origgio dove in pochi minuti sono caduti diverse decine di centimetri di grandine. Il problema non ha interessato tutto il comune ma solo alcuni punti a macchia di leopardo. Tra le zone più colpite il centro storico. A peggiorare la situazione l’intenso acquazzone che ha riversato una grandissima quantità d’acqua che ha fatto scoppiare le condotte così ha ceduto anche l’asfalto e ciò ha reso diverse arterie non percorribili. Per la polizia locale guidata dal comandante Alfredo Pontiggia e la protezione civile coordinata da Pietro Zucca è stata una notte di lavoro per mettere in sicurezza l’intera rete stradale cittadina. La prima emergenza affrontata è stata però quella del sottopassaggio di via Monfalcone invaso dall’acqua stagnate tanto che un’utilitaria è rimasta bloccata al suo interno. Sono dovuti intervenire i vigili del fuoco per liberare il conducente. Emesse due ordinanze di inagibilità per due abitazioni particolarmente danneggiate dalla furia del maltempo. Sara Giudici