Quotidiano Nazionale logo
10 mar 2022

Finisce in cella dopo dieci anni di violenze

Arrestato dagli agenti del Commissariato di Gallarate un uomo di 49 anni accusato di maltrattamenti contro familiari e conviventi, lesioni e minacce aggravate. Dieci anni di soprusi e violenze per la ex moglie prima di trovare la forza di denunciare e far arrestare l’ex-marito. Nell’ultima lite, nel mese di febbraio, l’uomo dopo aver pesantemente insultato la sua ex moglie, ha iniziato a colpirla ripetutamente procurandole lesioni con una prognosi iniziale di 30 giorni. I maltrattamenti erano cominciati nel 2012, alternati a momenti di tranquillità ma gli episodi più gravi si sono manifestati a partire dall’anno 2017, in un’occasione, durante un violento litigio, aveva minacciato di morte la donna puntandole un coltello alla gola, la vittima l’aveva querelato ma successivamente per paura di ritorsioni aveva cambiato la versione dei fatti.

Ancora nel settembre del 2021, non accettando la fine della loro relazione, l’uomo alla guida della propria auto e con a bordo il figlio, speronava deliberatamente l’auto della donna che finiva contro un’inferriata. L’attività di indagine degli agenti del Commissariato e coordinata dalla Procura della Repubblica di Busto Arsizio, ha ricostruito anni di gravi vessazioni, violenze fisiche e psicologiche.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?