Due auto rubate a Malpensa. Indagato per ricettazione

In casa dell’egiziano anche vari oggetti trafugati

Due auto rubate  a Malpensa. Indagato per ricettazione

Due auto rubate a Malpensa. Indagato per ricettazione

È stato trovato in possesso di due utilitarie rubate nei parcheggi dell’aeroporto di Malpensa e conservava in casa una gran quantità di oggetti, presumibilmente trafugati e pronti per essere rivenduti: per questo la Polizia di Stato di Legnano ha indagato in stato di libertà un cittadino di nazionalità egiziana di 35 anni, residente a Villa Cortese e già gravato da diversi precedenti penali. Le indagini sono partite dopo le denunce di furto di due utilitarie, rubate nel parcheggio dell’aeroporto di Malpensa il 7 agosto e il 19 settembre. La presenza degli impianti di videosorveglianza ha consentito agli agenti della Polizia di Stato di ricostruire i passaggi delle due vetture rubate e infine ritrovate a Legnano e l’altra a Villa Cortese. In queste occasioni era intervenuta anche la Polizia Scientifica di Milano, che aveva rilevato elementi utili per le indagini. In particolar modo quando era stata individuata la Suzuki parcheggiata in una via di Villa Cortese, con un servizio di appostamento i poliziotti avevano colto sul fatto il cittadino egiziano, poi indagato, mentre saliva a bordo azionando l’apertura con le chiavi utilizzate poi per l’accensione. La perquisizione dell’abitazione dell’indagato ha poi permesso di rinvenire anche le chiavi della seconda vettura rubata, la Toyota, alcuni cellulari, 12 navigatori, 12 dispositivi di riproduzione musicale modello Ipod e 30 paia di occhiali da sole griffati. Il 35enne è indagato per ricettazione.P.G.